Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

10 Giugno 2013

La m’urta

La m’urta

***

Ce sei venuto, chi te cià mannato:

citofono, Agostino, te risurta…

“Buongiorno, ciò da conzegnà ‘na murta”,

buongiorno un par de palle, io ho penzato.

***

Viè su e quanno ch’ariva ar piano esurta,

che je darebbe un destro ben piazzato,

“metta ‘na firma qua, sur conzegnato”,

co quela faccia che a dir poco m’urta.

***

E infatti er nome propio che j’han messo

de “murta”, m’urta senza ‘na misura

che spaccherebbe er mobbile a l’ingresso…

***

“A coso”, je direbbe pe natura,

“si nun sparisci mó, prima d’adesso,

‘sti punti perzi, a te sò de sutura!”

***

Stefano Agostino

______________________

  1. Eh sì, ‘ste sorprese inaspettate in effetti fanno girà un po’ li cojoni ehh…!!!

    Comment di Silvio — 10 Giugno 2013 @ 09:31
  2. Quanno ariva sto tipo de raccommannata è come s’avessi da risorve ‘n quizze. Guardi che tipo d’infrazzione hai coimmesso, in che data e te domanni: ma in quer giorno ce stavo pe davvero? Boh, però nun ho visto er viggile; ammazzelo che cornuto, stava anniscosto. Ok, mo l’ariscòte direttamente er Comune; nun t’arubbeno più la casa,i nun paghi.

    Comment di 'svardoASR'29 — 10 Giugno 2013 @ 10:30
  3. Cena blog lunedì 17 giugno, ore 20.30 – LA PIMPACCIA di via di Donna Olimpia. Ad oggi hanno aderito: Dania, Federica, Francesca +1, Simona, Daniele, Massimiliano, Pablo G., Roberto. Aspettiamo conferme da Pedro e Osvaldo.

    Comment di Stefano — 10 Giugno 2013 @ 10:38
  4. Eh si, le multe sono davvero grosse scocciature di palle!

    Comment di letizia — 10 Giugno 2013 @ 11:03
  5. Oggi una multa per aver violato il buonsenso e la decenza bisogna affibbiarla ad una giornalista juventina, tale Christillin (spero per lei che sia uno pseudonimo). La trovate su http://romanews.eu/it,a113501/Christillin-Dove-Sei-Finito-Zeman

    Qui sotto, invece, trovate la risposta che ho postato:
    Cara giornalista a strisce, non sai stare senza Zeman. Il boemo è la persona che vi rammenta che non tutto si può comprare, non il silenzio sulle droghe elargite da Agricola per le quali non siete mai stati condannati, pur risultando colpevoli, non sugli arbitri comprati e ammaliati da qualche scheda telefonica svizzera, e per i quali siete stati condannati a perdere due scudetti, invece dei dieci (o forse più) che avete “vinto” senza lealtà sportiva. Zeman è la vostra cattiva coscienza, è la pulizia morale che si contrappone alla slealtà, alle bugie, ai “non ricordo” balbettati di fronte ai giudici.
    Zeman vi ricorda ogni giorno quanto siete sporchi dentro. Quanto la vostra maglia a strisce voglia dire sole a scacchi.

    Comment di Pablo BigHorn — 10 Giugno 2013 @ 11:55
  6. Buongiorno a tutti. Grande Pablo e grande risposta. A me Zeman non piace come allenatore e comunque si puo’ discutere, ma discutere Zeman come uomo di sport significa essere sporchi…..juventini appunto ! Daje Roma Daje.

    Comment di roberto genesis — 10 Giugno 2013 @ 12:22
  7. Io avrei aderito, ma è più probabile che venga da sola 😀

    Comment di principessa — 10 Giugno 2013 @ 15:49

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>