Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

25 Ottobre 2018

Proposito

Proposito

***

Avvicinamme co chi sta distante,

pe vive pienamente ner presente,

dà peso e un valore solamente

a quer che conta, è vero e è importante.

***

Nun stasse a preoccupà der poco o gnente,

tené a l’affetti come cose sante,

curà sortanto ciò ch’è interessante,

seguì passioni e stuzzicà la mente.

***

Avecce sogni d’ali variopinte

e braccia aperte e mani sempre pronte

a inzozzasse come a restà giunte.

***

E desideri che nun sieno vinte,

rivorti tutti verzo un orizzonte,

che spiana picchi, vette, cime e punte.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Trova’, de guasi primo matino, sto sonetto incitante a fa’ propositi positivi, è ‘n bon auspicio pe la giornata. Provo a mettello ‘n pratica e stasera controllerò fin’a quanto l’ho seguito.

    Comment di 'svardoASR'29 — 31 Luglio 2013 @ 09:28
  2. Sonetto bellissimo e ispirato da sentimenti di vero cristiano. Questi “Propositi” non sono facilissimi da mettere in pratica sempre: però, ci si prova. Bravo Stefano è sempre un grande piacere leggerti. Grazie.

    Comment di letizia — 31 Luglio 2013 @ 11:36
  3. Avvicinamme co chi sta distante,
    pe vive pienamente ner presente,
    dà peso e un valore solamente
    a quer che conta, è vero e è importante. … (continua)

    Comment di Stefano — 25 Ottobre 2018 @ 05:49
  4. Ottimi questi propositi, poi, però, bisogna mantenerli!
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 25 Ottobre 2018 @ 12:26

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>