Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

4 Agosto 2019

Dar Vangelo der giorno: “er granaio der ricco”

Dar Vangelo der giorno: “er granaio der ricco”

***

Gesù je fece: “C’era un omo ricco,

co un gran raccorto, tanto che ar granaio,

che già ciaveva lui disse lo tajo 

ne faccio un artro ch’è più grande e appicco…

***

li feri der mestiere ar chiodo, o  sbajo?,

e m’ariposo e come ‘no sceicco,

io spenno e spanno e er volo da qui spicco,

e nun lavoro più, me stenno e sdrajo. 

***

De sòrdi ce n’ho tanti in abbonnanza,

pe fà ‘na vita de divertimento,

de carma, de tranquillità e vacanza…

***

Ma propio quela notte un mancamento

e se n’è ito ar che ‘gni sua sostanza

ch’ha accumulato è ita via cor vento”.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. Gesù je fece: “C’era un omo ricco,
    co un gran raccorto, tanto che ar granaio,
    che già ciaveva lui disse lo tajo
    ne faccio un artro ch’è più grande e appicco… (continua)

    Comment di Stefano — 30 Luglio 2016 @ 16:27
  2. Quest’uomo era infelice perchè aveva troppo e, invece di distribuirlo a chi non aveva nulla, voleva immagazzinare tutto per vivere mangiando e scialacquando! Ma in un momento la sua vita se n’è andata e tutta la sua abbondanza “…è ita via cor vento”. Aiutiamo per quanto possibile chi è nel bisogno, ne avremo la ricompensa in Cielo!
    Buona Giornata!

    Comment di letizia — 4 Agosto 2019 @ 11:39
  3. I proverbiali: “Fare i conti senza l’Oste!” o: “Chi troppo vole, Nulla strigne!”

    Comment di romano cb — 4 Agosto 2019 @ 14:22

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>