Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

21 Ottobre 2013

Er lunedì quanno ha vinto la Roma

Er lunedì, quanno ha vinto la Roma

***

T’ariempie in bocca a sorzi d’acquolina,

te gonfia dentr’ar petto li pormoni,

quer lunedì nun te dà più magoni,

quer lunedì, ch’è come stammatina.

***

La sveja nun cià er trillo, ma canzoni,

quanno la Roma ha vinto è adrenalina,

‘na carica te dà, garibbardina,

pe contrastà rotture de cojoni.

***

L’ufficio, er capo, er traffico e lamenti,

la pioggia fina mentre vai ar lavoro,

nun ponno rompe er ca’, manco li senti.

***

Quanno la Roma ha vinto, a dillo in coro,

er lunedì che appalla, artrimenti,

cià li colori imporporati d’oro.

***

Stefano Agostino

***

  1. Ahò davèro Stè…: ma che sarà che pur’io sto a cambià opinione sui lunedi??? Sarà che la Roma sta a rompe er culo a tutti? Sarà che me stanno a venì le vertigini pe’ quanto stamo alti? Sarà che ‘sta città è tutta ‘n friccicore, ingrifata, effervescente, ubriaca, incredula, sognante…! A regà ma che bel momento, godèmoselo…!

    Comment di Silvio — 21 Ottobre 2013 @ 10:26
  2. Veramente è un bel momento! I gufi sono saliti sul trespolo e quanto je rode a tutti!

    Comment di letizia — 21 Ottobre 2013 @ 10:42
  3. Parole sante e vere… chi vuol esser lieto sia, del diman non v’è certezza. Godemose sti lunedi, e che durino a lungo!
    Off topic, cambio argomento: Stefano, conosci questo Franco Costantini?
    “Lottava, ché allettava lui l’ottava vittoria nel torneo consecutiva. Al tacco suo per Pjanic (stella slava) fremette di piacere Eupalla diva… Dal Napoli giammai sortì un’insidia, sinché rimase in campo il Gladiatore. Ma ‘l Fato avverso (o ‘l Nume dell’Invidia) di Totti lese l’ìnclito flessore. Pur priva del longevo suo Vessillo, lottò la Roma con ardore bravo. E vinse, sì che il Settimo Sigillo si trasmutò glorioso nell’Ottavo”.
    Sono diecimila volte meglio i tuoi endecasillabi, ma intanto, http://romanews.eu/it,a119757/In-Arrivo-Totteide-Un-Nuovo-Speciale-Volume-Sul-Capitano-Br

    Comment di Pablo BigHorn — 21 Ottobre 2013 @ 14:46
  4. Gaudioso buongiorno a chi è de fede aromanista.
    La nona tornata der Campionato ha svortato benefica verso li colori ROSSOGIALLI der taumaturgo Garcia. La Roma ha punito de pugno suo er ciuccio partenopeo e, ner mentre ‘a sorte corpiva, pe mano VIOLAGIGLIOFIORITA,’na smemorata zebra torinese, in quel di Bergamo veniva affossata l’arrogante Lassie ancora stringente fortememte al suo petto l’agognata coppatim colma di birra. Nella notte l’orgojo der Toro fermava, con un ricco sberleffo, l’Inter.
    Adesso godemose sto posto ar sole, poi, turno pe turno, aspettamose artre godurie.

    Comment di RomamoR AsR '929 — 21 Ottobre 2013 @ 15:17
  5. Avanti così, mancano ancora 14 punti alla salvezza!

    Comment di Pablo BigHorn — 21 Ottobre 2013 @ 16:49

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>