Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Dicembre 2016

Dar Vangelo der giorno: “Gesù che parla der Battista”

Dar Vangelo der giorno:

“Gesù che parla der Battista”

***

“Chi sète annati a véde ner deserto?”

disse Gesù, parlanno de Giovanni:

“Un omo tutto in tiro o co li panni

che a definilli stracci è un po’ più certo?

***

Chi sète annati a intenne, senza inganni?

Un omo ch’è un profeta, e pure esperto,

venuto a preparà er tereno scerto,

da Me ‘ndò seminà er Verbo pe anni.

***

In verità ve dico, nun v’è omo,

nato da donna su tutta la Tera,

più granne der Battista e nun è un “promo”.

***

Ma pe favve capì l’Empirea Sfera,

lì pure er nanerottolo più gnomo,

rispetto a lui è più granne che l’azzera.

***

Stefano Agostino

________________________________

***

  1. “Chi séte annati a véde ner deserto?”
    disse Gesù, parlanno de Giovanni:
    “Un omo tutto in tiro o co li panni
    che a definilli stracci è un po’ più certo? … (continua)

    Comment di Stefano — 11 Dicembre 2016 @ 08:05
  2. Sempre bello!

    Comment di laura — 11 Dicembre 2016 @ 09:42
  3. Tutti i giorni un sonetto nuovo e bello!
    Buona Domenica.

    Comment di letizia — 11 Dicembre 2016 @ 10:52
  4. E il Battista “Voce nel deserto”, si fece piccolo al cospetto di Gesù.

    Comment di 'svardo AsR'29 — 14 Dicembre 2016 @ 18:33

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>