Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

27 Dicembre 2019

Tra Natale e Capodanno

Tra Natale e Capodanno

***

“Lo famo tra Natale e Capodanno”,

lo sento dì, da tutti, da ’na vita,

tra chi vorebbe organizzà un’uscita,

che invece sa, piuttosto, de rimanno.

 ***

Sò giorni che li conti co le dita,

ma un dubbio me tormenta e me ce addanno,

si nun t’ariesci a véde tutto l’anno,

’sta settimana penzi sia infinita?

 ***

E quanno poi ch’ariva er ventisette,

pe tojete ’st’impiccio e ’sto ber guajo

nun sai manco più tu che scuse mette.

 ***

Nun prenne più ’st’impegni e dacce un tajo

e a chi a ’sti giorni chiede de vedette,

dije de sì, p’er 30 de Febbraio.

***

Stefano Agostino

_________________________________

***

  1. Aoh, ce vedemo? Si, ar tempo der poi e a l’anno d’e bollette;
    oppure:
    Si, quanno Pasqua vie’ de maggio;
    oppure:
    Si,’n giorno che nun piove tanto.
    Tanto modi de di’: forse, chissà.
    Pe’ ‘ncontrasse ce so’ tanti giorni senza sta a spetta’ l’utima settimna de ‘n’anno. Abbasta volello.

    Comment by 'svardoASR'29 — 27 Dicembre 2013 @ 10:58
  2. Io stamattina ho approfittato per onorare scadenze assicurative; mi hanno mangiato più di mezza tredicesima!:(

    Comment by principessa — 27 Dicembre 2013 @ 12:33
  3. A me piacerebbe tanto vedere alcuni amici dei bei tempi ma non si sa perché, rimandiamo sempre. Chissà, dato che il tempo passa inesorabilmente, forse non ci vedremo più….
    Buona giornata a tutti.

    Comment by letizia — 27 Dicembre 2013 @ 13:44
  4. Be’ pe’ dilla tutta anch’io ciavevo ‘n appuntamento co’ l’amichi, dovevamo anna’ a magna’ assieme, Grottaferrata la destinazione…poi ch’è successo…m’anno telefonato ‘n venticinque, aho Lu’ e tutto rimannato, e io domanno ” a quanno”, e loro de’ risposta:” e che ne’ sapevo, ciavemo ancora ‘n anno”.

    Comment by Lucio Hugo Di Lorenzo — 27 Dicembre 2013 @ 14:37
  5. A proposito di amici da rivedere, potremmo fare una bella pizza dopo la Befana?!

    Comment by principessa — 28 Dicembre 2013 @ 10:06
  6. “Lo famo tra Natale e Capodanno”,
    lo sento dì, da tutti, da ’na vita,
    tra chi vorebbe organizzà un’uscita,
    che invece sa, piuttosto, de rimanno.

    Comment by Stefano — 27 Dicembre 2016 @ 09:41
  7. Sono le solite cose che si dicono da chi e a chi non ha voglia di farle! Ma, penso io, che bisogno c’è di dire bugie, basta dirsi AUGURI, no?!
    Buona Giornata!

    e sempre lazziommerda.

    Comment by letizia — 27 Dicembre 2016 @ 12:05
  8. Bongiorno. Buona osservazione, su un modo di comportarsi tra gente che si è ignorata da tempo. Capita anche in incontri occasionali durante l’anno.

    Comment by 'svardoAsR'29 — 27 Dicembre 2016 @ 12:17
  9. Io godo appena me posso scorda’ l’esistenza de li sbiaditi. Non capisco perché dare loro importanza solo a nominarli.

    Comment by Romamor AsR'29 — 27 Dicembre 2016 @ 12:21
  10. Sai quante volte me lo sono sentito dire “ci vediamo tra Natale e Capodanno”? ma non so di quale anno! Tipico di chi non ha nessuna intenzione di vedersi! Ma, ormai ci ho fatto il callo e, detto tra noi, non me ne importa un fico secco!

    Il Pensiero del Giorno” mi rende felice. Grazie Stefano!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 27 Dicembre 2019 @ 13:07
  11. “Pensiero del Giorno” Si, Grazie Stefano!

    ……ma perché mettere limiti alla Provvidenza ? lol

    Comment by romano cb — 27 Dicembre 2019 @ 22:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>