Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

15 Gennaio 2014

Invece de mannallo a pasce er gregge

Invece de mannallo a pasce er gregge

***

Invece de mannallo a pasce er gregge

o de spedillo dritto a quer paese,

de dije d’attaccasse a quarche arnese,

che nun è bello scrive e manco legge …

***

… quann’hai da dì che uno nun s’aregge,

rischianno de sembrà poco cortese,

dijelo in faccia, nun stà a fà er marchese,

senza aspettà che quello se coregge.

***

E va’ diretto ar punto e sta’ sicuro, 

che a dijelo, e a usà parole chiare,  

pe quanto possa risurtà più duro…

***

…  e, si vai a véde, arquanto impopolare,

je dà indirizzo certo p’er futuro:   

un “vaffanculo” nun è mai vorgare.

***

Stefano Agostino

_______________________________

  1. Ogni giorno c’è qualcuno che si merita di ritirare questo particolare “premio”. Il sonetto non è quindi dedicato a un soggetto particolare, ma a destinatari potenzialmente infiniti.

    Comment di Stefano — 15 Gennaio 2014 @ 08:24
  2. Un’altra grande verità messa in rima: quando si è diretti e chiari, anche se scomodi, non si sbaglia mai! Gli equivoci e i risentimenti nascono infatti spesso dalle parole non pronunciate, dalle cose dette a metà, dagli ambigui silenzi…

    Comment di Silvio — 15 Gennaio 2014 @ 09:22
  3. Questo premio va veramente assegnato a tanti e in particolare ai detentori della “coppa”!

    Comment di letizia — 15 Gennaio 2014 @ 09:51
  4. Grandissimo Stefano!
    Aggiungo che a volte, un vaffa fa bene e distressa anche chi lo dice…
    in somma, un bel vaffa accompagnato dal classico gesto del braccio in alto, fa bene a tutti, a chi lo riceve (je dà indirizzo certo p’er futuro) e a chi ce lo manda…

    Comment di Pablo BigHorn — 15 Gennaio 2014 @ 10:37
  5. Certe vòrte, si me capita ‘na giornata andove nun so’ ariescito a scaricanne quarcuno, ‘a sera me sento come si me manca quarche cosa, perché un ber waffer detto come se deve, ariesce a scaricamme de le tenzioni de la giornata: è propio libberatorio.

    Comment di 'svardoASR'29 — 15 Gennaio 2014 @ 14:52
  6. Io preferisco usare modi più british…ma ANCHE A ME CAPITA D PERDERE LA PAZIENZA E TIRARE FUORI L’ANIMA “PLEBEA” NASCOSTA

    Comment di principessa — 17 Gennaio 2014 @ 18:35

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>