Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Gennaio 2021

La Converzione de San Paolo

La Converzione de San Paolo

***

Lui se n’annava là, verzo Damasco,

quer giorno quanno venne forgorato,

’na luce accesa, forte, l’ha cecato,

stava a cavallo e disse: “Aiuto, casco!”

***

Udì ’na voce in tono arterato

che disse: “Basta un po’ de stà a ricasco

de chi m’ammazza er gregge eppoi, fuggiasco,

cambiete nome e fa’ ch’Io sia lodato!”

 ***

La voce der Signore Gesù Cristo:

“Io t’ho cecato, ma mica pe ride:

tu fin’a mó de certo nun ciài visto”.

***

Pe Paolo fu lì la Converzione:

aperti l’occhi ar Vero lui rivide

er credo ‘nzieme ar nome e la missione.

***

Stefano Agostino

____________________________________

***

  1. Martirizzato e ucciso: decapitato; ‘n zona Tre Fontane. La testa rimbarzò tre vòrte e a ‘gni rimbarzo scaturì ‘na sorgente d’acqua.

    Comment by RomamoR AsR '929 — 25 Gennaio 2016 @ 09:35
  2. 25 gennaio: S. Paolo inondato di Luce sulla via di Damasco, da persecutore diventa apostolo, propaga il Verbo, crea le basi della dottrina, è il principale padre fondatore della Chiesa. Questa conversione ha cambiato per sempre la storia dell’uomo, senza questo straordinario miracolo infatti il cristianesimo non sarebbe mai stato ciò che è oggi!

    Comment by Silvio — 25 Gennaio 2017 @ 09:43
  3. Bongiorno. Bel sonetto a ricordare la conversione di Saulo. Da impietoso esattore di gabelle, diventa fervido credente, propagatore della dottrina.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 25 Gennaio 2017 @ 15:29
  4. “Saulo, e basta un po’ de stà a ricasco
    de chi m’ammazza er gregge e fa’ er fuggiasco,
    cambiete er nome e fa’ ch’Io sia lodato!”
    Anche oggi un bel sonetto per ricordare la conversione di S. Paolo!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 25 Gennaio 2019 @ 10:45
  5. Lui se n’annava là, verzo Damasco,
    quer giorno quanno venne forgorato,
    ’na luce accesa, forte, l’ha cecato,
    stava a cavallo e disse: “Aiuto, casco!”

    Comment by Stefano — 25 Gennaio 2021 @ 01:16
  6. L’episodio oggetto del sonetto è la metafora di tutti coloro che oggi sono così accecati dall’egoismo e dalle proprie convinzioni da non riuscire a vedere la Verità! E questo in tema di accoglienza, di sovranismo, di emergenza ambientale, e perché no anche di negazionismo. Negare la verità, fomentare l’odio e alimentare disuguaglianze significa infatti contraddire ogni principio cristiano!

    Comment by Silvio — 25 Gennaio 2021 @ 09:12
  7. Paolo in viaggio verso Damasco per perseguitare i cristiani, fu folgorato da una luce e udì la voce di Gesù che gli diceva: “Saulo, Saulo perché mi perseguiti?” La voce di Dio è così potente e persuasiva che Saulo cambiò nome e si convertì.
    Silvio ha fatto un commento meraviglioso!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 25 Gennaio 2021 @ 13:12

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>