Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

30 Giugno 2014

Lo scommettitore

Lo scommettitore

***

Nun penzi de stà a esaggerà un pochetto,

co tutte ‘ste giocate e ‘ste scommesse?

Ma dimme come fai e come pò èsse?

Stai sempre a svarvolà pe ‘sto picchetto.

***

E le giocate nun sò più le stesse

ché “Uno, ics o due” nun è più detto,

mò pòi giocà quarziasi verdetto,

arch’er più “tronzo” e co inizziale “s”.

***

Er risurtato esatto, l’espurzioni

o si ce sò rigori e tiri in porta,

chi segna, chi pìa er palo o fa più azzioni.

***

 Me sbajerò o ciò memoria corta,

ma avrai giocato un sacco de mijoni

e nun hai ancora vinto mai ‘na vorta.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Nun penzi de stà a esaggerà un pochetto,
    co tutte ‘ste giocate e ‘ste scommesse?
    Ma dimme come fai e come pò èsse?
    Stai sempre a svarvolà pe ‘sto picchetto. … (continua)

    Comment di Stefano — 30 Giugno 2014 @ 07:16
  2. Il gioco d’azzardo percorre lo stesso circuito della droga: impoverisce l’idiota che ce casca dentro e gonfia sicuramente tasche sbagliate! Senza di esso il mondo sarebbe senz’altro migliore…

    Comment di Silvio — 30 Giugno 2014 @ 08:31
  3. Quarsiasi gioco è ‘na scommessa. Triste chi ce intoppa. Ce s’arovineno le famije. Pure er Lotto e l’Enalotto, che so’ gestiti dar Monopojo (Stato), so”na grossa fregatura e vengheno pure pubblicizzati da le reti TV de Stato e de Mediaset. Pe chi ce gioca so’ ‘n’antra tassa.

    Comment di 'svardoASR'29 — 30 Giugno 2014 @ 08:58
  4. Insisto sempre, ma nun scommetto mai.

    Comment di 'svardoASR'29 — 30 Giugno 2014 @ 08:59
  5. Poveretti quelli che cominciano a scommettere, poi non riescono più a farne a meno! E la cosa più perversa è la pubblicità in Tv! VERGOGNA!

    Comment di letizia — 30 Giugno 2014 @ 10:02

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>