Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

30 Luglio 2017

Dar Vangelo der giorno: “parabbole sur Regno”

Dar Vangelo der giorno: “parabbole sur Regno”

***

“Er Regno è quer tesoro ch’è anniscosto”

— disse Gesù — “niscosto e chi lo trova,

lo va a annisconne ar campo ‘ndó lo scova,

se venne tutto e va a comprà quer posto.

***

E’ simile a un mercante che aritrova

la perla più prezziosa e tosto, tosto,

se venne tutto pe comprà, piuttosto,

la pietra che ha scoperto e che arinnova.

***

Er Regno è rete ch’è gettata in mare,

pe annà a pescà un gran nummero de pesci,

 finché s’ariempie, ar lume de lampare.

***

Quanno ch’è piena, ariva er pescatore,

(e prova a immagginallo si ce riesci),

se capa er pesce e scejerà er mijore”.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. “Er Regno è quer tesoro ch’è anniscosto”
    — disse Gesù — “niscosto e chi lo trova,
    lo va a annisconne ar campo ‘ndò lo scova,
    se venne tutto e compera quer posto. … (continua)

    Comment by Stefano — 27 Luglio 2014 @ 05:46
  2. Bòna urtima domenica de luglio a tutti.

    Comment by 'svardoASR'29 — 27 Luglio 2014 @ 13:07
  3. Bello anche questo sonetto!
    Io spero che il Suo Regno venga presto, perché questo mondo è diventato un vero schifo!

    Comment by letizia — 27 Luglio 2014 @ 18:25
  4. Questo è un Vangelo che ci sprona a cercare Dio, perché Lui è il tesoro più prezioso!
    Buona Domenica!

    Comment by letizia — 30 Luglio 2017 @ 09:42

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>