Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

26 Settembre 2018

Autunno

Autunno

***

È la staggione der ritorno a scòla,

der tempo che s’aggriggia e der majone,

de le giornate cor termosifone,

de quanno ch’accoperti le lenzola.

 ***

E li colori vanno dar marone,

tennente ar rosso mogano e nocciola,

le foje intappetate a fà da spola,

dar giallo paja a l’ocra più carbone.

 ***

Prima de la castagna e der novello,

ce sò li fichi scuri de Settembre,

ma quann’è Ottobbre er sole cià er mantello.

 ***

Piagne li morti, er cèlo de Novembre,

la sciarpa pare dì a guanti e cappello,

ch’è tempo de sgobbà, ecco Dicembre.

***

Stefano Agostino

___________________________________

***

  1. È la staggione der ritorno a scòla,
    der tempo che s’aggriggia e der majone,
    de le giornate cor termosifone,
    de quanno ch’accoperti le lenzola. … (continua)

    Comment di Stefano — 23 Settembre 2014 @ 07:44
  2. Bongiorno. Ancora ‘n sonetto delicato, scorevole e piacevole, dedicato a l’Autunno. Mette ‘n risarto, ‘n contemporanea, un po’ de mestizia unita a la voja de godesse er più possibbile quello che ce pò offri’.

    Comment di Romamor AsR29 — 23 Settembre 2016 @ 09:36
  3. La coda estiva pare proprio abbia chiuso il sipario, l’autunno ha fatto irruzione all’improvviso, crepuscolare, malinconico, compassato. La ruota gira, siamo sulla giostra della vita!

    Comment di Silvio — 26 Settembre 2018 @ 09:55
  4. Amo l’autunno, con i suoi caldi colori con tutte le sfumature d’oro, rosso, ruggine e il cielo di un azzurro limpido (Perlomeno è quello che vedo stamattina: c’è un bel vento di tramontana)!
    Buona Giornata autunnale!

    Comment di letizia — 26 Settembre 2018 @ 11:12

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>