Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani

13 Ottobre 2018

Trilussa – A un amico

A un amico

***

Che te ne viè in saccoccia quanno hai pianto?

T’ha lassato pe quello? Poco male.

Si lei se fa cosà da l’ufficiale

tu mettite co Giggia e fa artrettanto.

***

La donna cià quer vizzio naturale

prima vò bene, nun se sa si quanto,

poi se stufa e è finito, pe me tanto,

oneste o no, sò tutte tal’e quale.

***

E quanno te se magneno de baci

che nun te dànno tempo de risponne,

mica è pe gnente, è segno che je piaci.

***

Ma nun te crede che te s’affezzioni,

nu’ lo sai che l’amore de le donne,

è sempre ‘na rottura de illusioni?

***

Trilussa

_____________________

***

***

  1. Che te ne viè in saccoccia quanno hai pianto?
    T’ha lassato pe quello? Poco male.
    Si lei se fa cosà da l’ufficiale
    tu mettite co Giggia e fa artrettanto. … (continua)

    Comment di Stefano — 15 Novembre 2014 @ 06:56
  2. E bravo Salustri… Certo, non si può generalizzare, ma se chiedete a 100 uomini se si sono trovati nella situazione del sonetto, molti più della metà risponderanno: SI.
    L’importante è capire che le relazioni amorose sono come un gioco che ha regole particolari: non bisogna prendersela se uno dei due cambia idea, fa parte delle possibilità del gioco…
    Insomma, senza ASR finiamo a parlare di cose particolari… tante stupidaggini come al solito le ascolto alle radio… ma una intervista bella, originale e sorprendente è quella che ha rilasciato Sabatini ieri a Roma TV. Vale la pena ascoltarla e leggerla. http://romanews.eu/it,a134892/Sabatini-Quango-Giocavo-La-Roma-Ero-Cerebralmente-Limitato

    Comment di Pablo BigHorn — 15 Novembre 2014 @ 14:18
  3. Bella intervista, letta su “Pagine Romaniste”: fortissima.
    Er sonetto me fa aricorda’, ché jera morto er padre. Poi cambia e ar seconno permesso, chiesto p’a morte d’a madre, er tenente je fa: “Aoh, te pònno morì pure 100 padri, ma de madri ce ne sta una sola”.

    Comment di 'svardoASR'29 — 15 Novembre 2014 @ 18:15

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>