Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

11 Febbraio 2015

La Madonna de “Lourdes”

La Madonna de “Lourdes”

***

“Io so’ l’Immacolata Concezzione”,

così Maria je disse a Bernadette,

(che detto a la romana, si permette,

conzerva quer che in Francia fa elisione) …

***

… E si ‘sta pupa tosto je credette,

chissà che gioja granne e che emozzione,

de fronte a quel’enorme Apparizzione,

e aripenzà poi a le parole dette.

***

E che nun fusse certo ‘na bucìa,

se pò intuì propio dar pronunciato

da la Madonna a quela pora fìa.

***

Ché nun capì er suo significato,

de dogma de la Fede su Maria,

nata senza un’anticchia de peccato. 

***

Stefano Agostino

____________________________

***

 

  1. “Io so’ l’Immacolata Concezzione”,
    così Maria disse a Bernadette,
    (che detto a la romana, si permette,
    conzerva quer che in Francia fa elisione) … (continua)

    Comment by Stefano — 11 Febbraio 2015 @ 09:18
  2. Magnifica descrizione der Miracolo de Lourdes. Ce so’ ito ‘n pellegrinaggio tanti asnni fa, ce se vive ‘n’atmosfera particolare.

    Comment by 'svardoASR'29 — 11 Febbraio 2015 @ 17:42
  3. Buonasera (meglio tardi che mai)!
    Bella rievocazione dell’apparizione di Maria Immacolata alla piccola Bernadette!

    Comment by letizia — 11 Febbraio 2015 @ 20:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>