Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

16 Febbraio 2015

L’oscenario … internazzionale

L’oscenario … internazzionale

***

‘Sti quattro incappucciati brutti e neri

che spareno cazzate dar profonno

e stanno sparpajati pe ‘sto monno

vestiti da sordati e guerrijeri …

***

… mó dicheno ch’ariveranno in fonno

che uccideranno artri priggiogneri

e, penza che cojoni, pure fieri

de èsse assassini più che ponno.

***

E adesso questi stanno a sud de Roma

pronti a combatte quela guera santa

co l’odio fin’a dentro ar cromosoma.

***

Ner mentre che l’Europa tutta quanta

è in mano a gente fresca de diploma

de chi è er più stronzo se la sona e canta.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. ‘Sti quattro incappucciati brutti e neri
    che spareno cazzate dar profonno
    e stanno sparpajati pe ‘sto monno
    vestiti da sordati e guerrijeri … (continua)

    Comment by Stefano — 16 Febbraio 2015 @ 08:52
  2. C’è da preoccuparsi: questi sono banditi e noi continuiamo ad ospitare gente che non si sa chi sia. E i nostri governanti cosa fanno, contro questa calata di barbari?

    Comment by letizia — 16 Febbraio 2015 @ 12:48
  3. Il fanatismo fa rima con ignoranza: oscurità assoluta senza via d’uscita!

    Comment by Silvio — 16 Febbraio 2015 @ 18:23
  4. Seguitamo a ciacia’ a vòto, come stasera a Porta a Porta. A sentilli discute’me pareva d’esse’ a AMA porta a porta. Monnezza de gente che penza ancora a raccoje clandestini e la sòra Kjenge che ha aboli’ er reato de clandestinità co chi sta? Una quinta colonna ‘nfirtrata ner parlamento de la UE.
    Scherzanno, scherzanno cor fòco, se fenisce abbruciati.

    Comment by 'svardoASR'29 — 17 Febbraio 2015 @ 00:48
  5. Come ho letto da qualche parte, se daverodavero stanno a sud de Roma, se so fregati colle loro mani. Devono da entrà nel GRA e a quer punto rimangheno bloccati.

    Comment by Pablo BigHorn — 17 Febbraio 2015 @ 16:54
  6. A Pablo, a questi nun je serve de passa’ er GRA, già ce stanno dentro e ce l’avemo messi noi sarvannoli da i finti naufraggi.

    Comment by 'svardoASR'29 — 17 Febbraio 2015 @ 17:05

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>