Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Pillole

27 Aprile 2015

Terremoto in Nepal

 

Pe un giorno e pe ‘sto fatto troppo brutto,

ar posto der sonetto parli er lutto.

***

Solidarietà alle popolazioni colpite dal

terribile terremoto che ha sconvolto il Nepal 

***

L’Eterno Riposo dona loro, o Signore,

e splenda ad essi la Luce Perpetua.

Riposino in Pace, amen.

***

  1. Pe un giorno e pe ‘sto fatto troppo brutto,
    ar posto der sonetto parli er lutto.
    Solidarietà alle popolazioni colpite dal
    terribile terremoto che ha sconvolto il Nepal

    Comment by Stefano — 27 Aprile 2015 @ 08:28
  2. Fatto triste: la terra si sta rinvolgendo. Catastrofi simili, ovunque accadano, portano disperazione a persone e famiglie che le subiscono e cordoglio al resto del mondo.
    Partecipare ad una sottoscrizione per una offerta per aiutare i vivvi e una preghiera per i morti.

    Comment by 'svardoASR'29 — 27 Aprile 2015 @ 09:29
  3. Mi associo a ‘svardo.

    Comment by letizia — 27 Aprile 2015 @ 12:12

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>