Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Frammenti di Roma,I sonetti romani

26 Agosto 2015

Er Tevere

Er Tevere

***

’Gni giorno che te ’ncrocio de passaggio,

ar punto da sentitte mi’ fratello,

pe un attimo, quann’esco dar bordello,

guardanno te, me tuffo in un miraggio …

 ***

… ’ndó ce sto io che prenno quer battello,

che guasi me salassa cor pedaggio,

e lento lento ammiro er paesaggio,

de Roma nostra vista dar più bello.

 ***

Tant’anni fa t’hanno chiamato “bionno”,

pe via de li riflessi misti a l’oro,

a luccicà dar pelo d’acqua ar fonno.

 ***

Ma grazzie a chi nun cià un po’ de decoro,

t’hanno cambiato ponti, tinte e sfonno,

pe l’anima de li mortacci loro.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. ’Gni giorno che te ’ncrocio de passaggio,
    ar punto da sentitte mi’ fratello,
    pe un attimo, quann’esco dar bordello,
    guardanno te, me tuffo in un miraggio. … (continua)

    Comment by Stefano — 26 Luglio 2015 @ 16:02
  2. Si, quann’era bionno, pur’io ero ‘n regazzino e m’azzardavo a ‘ncomincià quarche notata. Aripenzacce adesso me fa rizza li capelli, pure si so’ quasi pelato. Robba da matti. ce annavo ‘n barca, co mi padre, a pesca’ e ciriole e quarche barbo. So’ passati tant’anni e mo, io so’ vecchio e er Tevere arissomijja a ‘na cloaca a cielo aperto. Però seguita a ispira’ tanta nostargica fantasia:
    “…canteno le funtane, sospira er Tevere ….”;
    “…er Tevere je canta er suo poema …..”;
    “….’a ninna nanna er Tevere je canta….”.
    Chissà, se riuscirà a riavello …. BIONNO?

    Comment by 'svardoASR'29 — 26 Agosto 2015 @ 08:39
  3. Tutti invecchiamo e anche il biondo Tevere è diventato grigio, ma per l’incuria di chi ci governa.
    Buona giornata.

    Comment by letizia — 26 Agosto 2015 @ 09:40
  4. Fòri tema d’obbligo:
    Dramma cor Bayer Leverkusen: è successo che la pallida de fòri porta ha beccato “tre pallini 3” e è tornata a casa co le pive ner sacco. Va bene pe li tifosi che, avenno l’abbonamento a SKY, pònno seguità a vede ste belle figure, senza fa l’abbonamento a Premium. Nun tutti i mali vengheno pe nòce. Certo che è stata ‘na belle fortuna.Hahahahaha

    Comment by 'svardoASR'29 — 26 Agosto 2015 @ 23:57

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>