Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Novembre 2018

Cristo Re de l’Univerzo

Cristo Re de l’Univerzo

***

È er dì de Cristo Re de l’Univerzo,

pe noi cristiani è er vero capodanno,

intenno dì in Liturgia parlanno,

se chiude un anno e s’apre uno diverzo.

***

E datosi che oggi inizzia l’anno,

dovremmo festeggià mica pe scherzo,

pe renne meno propio, e no introverzo,

er Credo che noi annamo professanno.

***

E ‘gni famija unita a stà in preghiera,

p’aricordà che Cristo è Re der monno,

sarebbe la più lucida magnera …

***

… pe vive ‘sta gran Festa fino in fonno,

fà in modo che pe ‘na giornata intera,

se possa èsse cristiani in der profonno.

***

 Stefano Agostino

___________________________

***

  1. È er dì de Cristo Re de l’Univerzo,
    pe noi cristiani è er vero capodanno,
    intenno dì in Liturgia parlanno,
    se chiude un anno e s’apre uno diverzo. … (continua)

    Comment by Stefano — 22 Novembre 2015 @ 08:51
  2. Buon giorno e buona domenica. Bel sonetto, invitante alla riflessione sul credo ricevuto con il battesimo.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 20 Novembre 2016 @ 09:36
  3. …fà in modo che pe ‘na giornata intera,
    se possa èsse cristiani in der profonno: sarebbe davvero una bella cosa!
    Buona Domenica.

    Comment by letizia — 26 Novembre 2017 @ 12:22

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>