Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

1 Gennaio 2019

Er primo de Gennaio

Er primo de Gennaio

***

Er primo de gennaio è sor Ninetto,

è l’anno novo pupo a fà er lattante,

appena nato ciuccia straripante

er primo succhio che je dona er petto.

***

E come un regazzino ch’è poppante,

te sgrana l’occhi maggici d’aspetto

che sia chissà che anno benedetto,

diverzo da quest’urtimo ingombrante.

***

Er primo de gennaio è ‘na sorpresa,

come si dietro ar novo calennario

ce fusse vita nova ch’è sospesa …

***

…e aspetta solo te, pe arzà er sipario,

e mette in scena l’opera più attesa:

un anno che sta stretto ner diario.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

 

  1. Er primo de gennaio è sor Ninetto,
    è l’anno novo pupo a fà er lattante,
    appena nato ciuccia straripante
    er primo succhio che je dona er petto. … (continua)

    Comment di Stefano — 29 Dicembre 2015 @ 22:53
  2. Tanti Auguri al nostro Poeta (siamo sempre in attesa di leggerlo per 365 giorni) e alla sua Famiglia e anche a tutti quelli che passano da qui. Che il Signore ci benedica tutti.
    Buon 1° Gennaio!
    E sempre Forza Roma!!!!!!!!!

    Comment di letizia — 1 Gennaio 2016 @ 11:42
  3. Con questo bel sonetto auguro a tutti, e specialmente a Stefano, un meraviglioso anno pieno di amore, gioia e soddisfazioni!

    Comment di letizia — 1 Gennaio 2019 @ 13:02

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>