Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

12 Gennaio 2016

Nun è un Gennaio questo

Nun è un Gennaio questo

***

Nun è un Gennaio questo. Che Gennaio

è quello ch’è ‘na mezza primavera,

ché nun fa freddo manco a tarda sera,

e a mezzoggiorno è da ariaprì le sdrajo?

***

Lo so, pò fà piacere a ‘sta magnera,

ma a lungo annà me sa che invece è un guajo,

vabbè, pò èsse pure che me sbajo,

ma sto a penzà che fine fa ‘sta Tera.

***

Fin’a quarch’anno fa, quann’era inverno,

spèce a Gennaio e spèce assai de notte,

ghiacciava tutto er monno, interno e esterno.

***

Mó er tempo ha cambiato mappe e rotte,

che a indovinalle è tosto più de un terno,

ner mentre l’omo scemo se ne fotte.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. Nun è un Gennaio questo. Che Gennaio
    è quello ch’è ‘na mezza primavera,
    ché nun fa freddo manco a tarda sera,
    e a mezzoggiorno è da ariaprì le sdrajo? … (continua)

    Comment by Stefano — 12 Gennaio 2016 @ 08:14
  2. Inverno tiepido finora, ma il freddo arriverà, e anche la pioggia!

    Comment by Silvio — 12 Gennaio 2016 @ 09:46
  3. Bongiorno a tutti e risponno a Sirvio: de certo ch’ariveranno freddo e pioggia, ma probabirmente a giuno o addirittura a agosto. : perartro, come l’anni passati
    de recente e manco tanto.

    Comment by 'svardo AsR '929 — 12 Gennaio 2016 @ 10:39
  4. Tutto cambia (in peggio), anche il tempo meteorologico s’è capovolto.
    Buona giornata.

    Comment by letizia — 12 Gennaio 2016 @ 10:42

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>