Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

8 Dicembre 2016

Io sto con Amina

Una preghiera per l’8 dicembre

Io sto con Amina

***

Era ‘na pupa de appena quattr’anni,

quanno pe corpa de ‘na medicina

somministrata a uffa a lei, bambina,

j’hanno causato gravi e grossi danni.

***

De anni ce n’ha 33, Amina,

passati tra l’addanni e co l’affanni,

in compagnia de un letto e guai più granni,

co chi je vò levà pure la spina.

***

Amina cià bisogno d’assistenza,

ma l’ASL je dà le OSS che sò de troppo

e de infermiera rischia de stà senza.

***

Ma nun se pò annà avanti a “purtroppo”,

qui tocca sollevà voce e coscènza …

IO STO CO AMINA, grido e VIA a ‘gni intoppo.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Era ‘na pupa de appena quattr’anni,
    quanno pe corpa de ‘na medicina
    somministrata a uffa a lei, bambina,
    j’hanno causato gravi e grossi danni. … (continua)

    Comment by Stefano — 8 Dicembre 2016 @ 07:28
  2. Mi dispiace tanto per la povera Amina, ma io non so nulla di lei. Allora ho cercato su internet per sapere qualcosa, ma non c’è niente di questa Amina. Invece alla voce “Amina” risultano tante ragazze islamiche uccise in modo barbaro dalla loro stessa famiglia. Una cosa orribile indegna di esseri umani, neppure gli animali più feroci si comportano così!
    Che il Signore ci benedica tutti!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 8 Dicembre 2016 @ 13:43
  3. Pure io STO CO’ AMINA!!! Levassero i previleggi ai politici e più fondi per la sanità.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 14 Dicembre 2016 @ 18:18

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>