Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

18 Gennaio 2017

Tutti scossi

Tutti scossi

***

– “Ma l’hai sentita?” – “E che nun l’ho sentita?

Che schicchera, ma è un’artra, e un’artra ancora!”

– “Nun so, n’ha fatte tre in un quarto d’ora

de quelle che te dànno la smartita”.

***

– “È quela stessa faja che addolora

er centro Italia da ‘st’estate ita” –

“Ma nun pò èsse, che nun sia finita? – 

“Eppoi a vedé l’immaggini t’accora”.

***

La tera trema e Abbruzzo, Marche e Lazzio,

già martoriate su la direttrice

da L’Aquila giù a Rieti e in quelo spazzio …

***

… cor gelo e neve infino a la radice,

me viè da dì: “Mio Dio, basta dà strazzio …

a Norcia, Arquata, Accumuli e Amatrice!”

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. – “Ma l’hai sentita?” – “E che nun l’ho sentita?
    Che schicchera, ma è un’artra, e un’artra ancora!”
    – “Nun so, n’ha fatte tre in un quarto d’ora
    de quelle che te dànno la smartita”. … (continua)

    Comment by Stefano — 18 Gennaio 2017 @ 19:18
  2. Mamma mia povera gente……Una preghiera per tutti loro

    Comment by laura — 18 Gennaio 2017 @ 20:04
  3. Mi sembra impossibile che, con le tecnologie che si ahhno oggi, non sappiano cosa crolla la sotto. Queste ultime scosse, come hanno detto in TV, sono state a 3 Km. di profondita, mentre altre prtercedenti erano a 12 o 13 Km. Secondo me , ignorante in materia, si è formata, nel tempo, un cavita e adesso sta crollando il soffitto. Sempre da ignorante, spero di sbagliarmi, perché altrimenti sarà uno sprofondamento apocalittico. Quali saranno i confini? Dio ci salvì!

    Comment by 'svardo AsR'29 — 19 Gennaio 2017 @ 00:35
  4. Dobbiamo imparare a convivere con questi fenomeni, tanto è comprovato che il centro Italia è zona sismica. Quello che invece ritengo inaccettabile è la generosa elargizione di denaro per salvare le banche, quelle stesse che strozzano e a volte truffano i cittadini, mentre a distanza di cinque mesi dal terremoto c’è ancora tanta gente senza una sistemazione decorosa e la strapromessa ricostruzione è sempre lontana!

    Comment by Silvio — 19 Gennaio 2017 @ 09:47
  5. Sono d’accordo con Silvio: ha centrato il punto! Generose elargizioni alle banche (per non parlare degli emigranti) e a questi poveretti che hanno perso tutto, che cosa gli diamo? In quelle zone ci sarebbe da fare una ricostruzione in grande stile, ma tanto qui siamo in Italia e abbiamo visto cosa hanno fatto in altri luoghi! Io posso solo pregare per loro e lo faccio con tutto il cuore.

    Comment by letizia — 19 Gennaio 2017 @ 11:26
  6. Sono d’accordo con Silvio: ha centrato il punto! Generose elargizioni alle banche (per non parlare degli emigranti) e a questi poveretti che hanno perso tutto, che cosa gli diamo? In quelle zone ci sarebbe da fare una ricostruzione in grande stile, ma tanto qui siamo in Italia e abbiamo visto cosa hanno fatto in altri luoghi! Io posso solo pregare per loro e lo faccio con tutto il cuore.

    Comment by letizia — 19 Gennaio 2017 @ 11:26

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>