Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2016/17

30 Aprile 2017

Roma – Lazio

Roma – Lazio: 1-3

***

Ho aspettato un po’ pe fà er sonetto,

pe nun rimà così l’incazzatura

ché perde co la squadra biancazzura

da già solo da sé, certo è l’effetto.

***

Ma in de stavorta bassa è la misura

de quanto so’ incazzato e presto è detto

perché ce vò ‘na dose de rispetto

pure ner merità l’arabbiatura.

***

Giocà come la Roma oggi nun è degno

che me ce addanni, anche solo un poco,

perché nun è così che do er sostegno.

***

Lo do quanno se gioca dentro ar foco

nun conta er risurtato, ma l’impegno,

quello de oggi nun se pò dì gioco.

***

Stefano Agostino

***

  1. Ho aspettato un po’ pe fà er sonetto,
    pe nun rimà così l’incazzatura
    ché perde co la squadra biancazzura
    da già solo da sé, certo è l’effetto. … (continua)

    Comment by Stefano — 30 Aprile 2017 @ 15:32
  2. Che amarezza….il sonetto fantastico, bravo Ste’

    Comment by Laura — 30 Aprile 2017 @ 15:46
  3. Ber sonetto. Me ce trovo d’accordo, perché, da vecchio romanista, ormai conosco er vizio d’a bestia. Quanno s’affronta ‘na partita decisiva, pò esse’ pure l’urtima ‘n classifica, è sempre difficile sfangalla. Ereno tronfi d’a vittoria sur Pescara e mo so’ diventati mosci, mosci. Pure ‘a vergogna de ‘n rigore rubato.

    Comment by Romamor AsR'29 — 30 Aprile 2017 @ 15:54
  4. Questa squadra ha il volto della presidenza: mosci!
    Spero che riescano a conservare il secondo posto, ma ho qualche dubbio. Sempre FORZA ROMA.

    Comment by letizia — 30 Aprile 2017 @ 16:37
  5. Ci sono molti errori di spalletti in questa sconfitta. Primo errore: tattica. In tutte gli ultimi derby la lanzie ha fatto esattamente la stessa cosa: attendere e ripartire in velocità nelle praterie lasciate libere dagli arrembanti centrocampisti giallorossi. La lanzie si trova in difficoltà quando deve fare la partita, mentre se la fanno gli avversari, loro sanno come far male. Perchè ripetere per la terza volta lo stesso errore di attaccare in massa?
    Secondo errore: Fazio. In due degli ultimi 3 derby Fazio si era trovato in difficoltà a contrastare i contropiedi degli attaccanti sbiaditi. Grande colpo di testa, ma veloce la metà di keita e di immobile. Perchè metterlo in formazione se non adatto a questo tipo di partita?
    Terzo errore: Peres. L’acquisto più inutile e dannoso dell’ultima campagna acquisti. Confusionario, sbaglia sempre le scelte e non va mai sul fondo a crossare. Sempre gli stessi imbarazzanti errori in tutte le partite. Perchè farlo entrare? Sarebbe stato più utile mettere subito Perotti al posto di Elsha.

    Comment by Pablo BigHorn — 30 Aprile 2017 @ 18:48
  6. Sono un estimatore di Spalletti, sia come allenatore e motivatore (a parte i derby, i numeri lo dimostrano) sia come uomo, il cui atteggiamento e generosità verso i piccoli tifosi mi ha conquistato durante il ritiro a Pinzolo. Tuttavia, non è perfetto, e a volte non riesce a imparare dagli errori.

    Comment by Pablo BigHorn — 30 Aprile 2017 @ 18:51

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>