Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Stagione 2016/17

20 Maggio 2017

Chievo – Roma

Chievo – Roma: 3-5

***

Dopo un primo tempo de paura,

du’ vorte sotto, e che s’è chiuso pari,

pareva ‘na giornata a toni amari,

de quelle ‘ndó se piagne la sventura.

***

Ma ner seconno tempo stradivari

violini a sonà musica in misura

tutt’artra da quer primo pe fattura

e porti ‘sti tre punti necessari.

***

Doppietta de El Shaarawy e de Salah,

er quinto è de Dzeko a chiude er conto

vince la Roma … e gode la città.

***

Che dà un primo saluto ch’è un acconto

ar CAPITANO de l’immensità,

pe cui nun ce sarà mai un tramonto.

***

Stefano Agostino

***

  1. Dopo un primo tempo de paura,
    du’ vorte sotto, e che s’è chiuso pari,
    pareva ‘na giornata a toni amari,
    de quelle ‘ndó se piagne la sventura. … (continua)

    Comment by Stefano — 20 Maggio 2017 @ 20:13
  2. Bonanotte e ….. meno male che ce potemo permette ….. sogno d’oro.
    Grande ‘ncacchiatura ner primo tempo, se ballava co ‘a musica sonata dar Chievo. Ner seconno tempo s’è visto che a sona’ era ‘a banda giallorossa. 3 bellissimi e utilissimi punti. ai quali ha risposto er Napoli e cosi aristamo a ‘n punto. Vedremo ‘a prossima cor Genoa, che sta co l’acqua a la gola.
    Daje rega’ sveja e … FORZA ROMA!!!

    Comment by Romamor AsR'29 — 20 Maggio 2017 @ 23:41
  3. Insomma, se non fossi un tifoso, direi che si tratta di un finale di campionato avvincente. Ma dato che, per fortuna o sfortuna a seconda dei punti di vista, sono tifoso, soffro, esulto, m’incacchio come tutti. Ieri è stata una partita paradigma di quello che è accaduto quest’anno: un tempo regalato agli avversari, e un’altro tempo in cui eserciti un dominio. Era già accaduto col Napoli, e quella volta pali e traverse impedirono di riacciuffare la partita. Poi col Cagliari, Inter, Lione e tante altre volte. Squadra double face, incapace a mantenere una buona concentrazione per 90 minuti di seguito.

    Comment by Pablo BigHorn — 21 Maggio 2017 @ 11:02
  4. Detto questo, sogno. E dato che sognare in prima classe non costa di più, sogno il massimo. Il quasi retrocesso Crotone contro la finalista di Champions. Raramente, molto raramente, il calcio si ricorda che la palla è rotonda, e di tanto in tanto Eupalla si sveglia. E’ un bel sogno, vediamo tra poco se si realizza.
    D’altronde, un tifoso senza sogni è come un marinaio senza barca o un alpinista senza montagne. Perduto.

    Comment by Pablo BigHorn — 21 Maggio 2017 @ 11:08
  5. SEMPRE DOVUNQUE E COMUNQUE FORZA ROMA! Quanto mi fa soffrire.

    Comment by letizia — 21 Maggio 2017 @ 14:48

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>