Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

5 Giugno 2017

Un giorno in più de stacco

Un giorno in più de stacco

***

Un giorno in più ar fine settimana,

intenno dì ‘sti tre giorni de stacco,

tranquillità, riposo e gran bivacco,

ché ritornà ar lavoro è cosa strana.

***

Un po’ come tornà, ch’è già ‘no smacco,

dopo de la parentesi agostana,

tre giorni soli, ma già nun se ‘ngrana,

e co ‘sto callo e er lunedì de stracco.

***

Me pare de scalà er più arto monte,

già solo pe levamme su dar letto,

ch’è ‘na fatica da irrigà la fronte.

***

È solo lunedì … come la metto?

A fine mese ce sta un artro ponte,

e ‘sto penziero già me gonfia er petto.

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. Un giorno in più ar fine settimana,
    intenno dì ‘sti tre giorni de stacco,
    tranquillità, riposo e gran bivacco,
    ché ritornà ar lavoro è cosa strana. … (continua)

    Comment di Stefano — 5 Giugno 2017 @ 08:31
  2. Un giorno di festa è un po’ come una piccola oasi per una breve sosta dove ritemprarsi per poi proseguire il cammino nel deserto dove c’è solo fatica senza riposo…

    Comment di Silvio — 5 Giugno 2017 @ 09:47
  3. Non faccio più caso ai “ponti”, ormai sono in pensione!
    il Pensiero del Giorno è un capolavoro!!!!!!!
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 5 Giugno 2017 @ 11:03

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>