Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

25 Giugno 2017

Dar Vangelo der giorno: nun abbiate paura

Dar Vangelo der giorno: “nun abbiate paura”

***

In quer tempo, Gesù je disse chiaro:

“Voantri nun dovete avé paura,

ché gnente resterà in ombra scura,

nun c’è segreto che ciavrà riparo.

***

Dovete da temé chi pe natura

vò uccide e daje l’anima a quer baro

che sta a l’inferno e che aspetta er varo,

pe traghettà dannata l’avventura.

***

Er Padre vostro sa quanti capelli

ciavete in testa, sò tutti contati,

penzate un po’ … che tiè perzino a quelli.

***

Chi riconoscerà li connotati

che sò li Mia, davanti a li fratelli,

lo riconoscerà tra li Beati.

***

Stefano Agostino

_____________________________

***

  1. In quer tempo, Gesù je disse chiaro:
    “Voantri nun dovete avé paura,
    ché gnente resterà in ombra scura,
    nun c’è segreto che ciavrà riparo. … (continua)

    Comment by Stefano — 25 Giugno 2017 @ 07:42
  2. Il Vangelo di oggi è molto rassicurante e consolante, non dobbiamo avere paura di nulla: il Signore che ci ha creati ha cura di noi.
    Buona Domenica!

    Comment by letizia — 25 Giugno 2017 @ 13:58

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>