Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

18 Luglio 2017

Statistica sur mezzo pubbrico

Statistica sur mezzo pubbrico

***

Seconno ‘na statistica attuale,

la gente usa sempre meno er mezzo,

intenno quello pubbrico e er disprezzo

man mano passa er tempo, cresce e sale.

***

Ma guarda un po? Raggiono in modo grezzo,

leggo ‘st’articoletto de giornale,

e penzo … ma davero er bus va male,

ar punto da pagà ‘sto caro prezzo?

***

La genta nun lo prenne, che pò èsse?

Li scioperi, le buche a aspettallo,

salicce sopra a carci, spinte e resse?

***

Ce sargo … è lercio e puzza, ma nun vojo

fermamme qui pe arisorve er giallo,

ma … cazzo … m’è sparito er portafojo,

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. Seconno ‘na statistica attuale,
    la gente usa sempre meno er mezzo,
    intenno quello pubbrico e er disprezzo
    man mano passa er tempo, cresce e sale. … (continua)

    Comment by Stefano — 18 Luglio 2017 @ 05:56
  2. A Stè l’autobus non è un postaccio da denigrare tanto, per sfilare portafogli ai passeggeri è infatti un luogo molto propizio, in tempi di disoccupazione e crisi può essere una valida alternativa, almeno temporanea, le cose vanno viste da più angolazioni, non si può mica sempre criticare e disprezzare tutto ahahah…!!!

    Comment by Silvio — 18 Luglio 2017 @ 09:22
  3. L’autobusse d’astate èscoperto,
    chi sta sopra sta male de certo,
    caso mai fa ‘na brusca frenata,
    se ne perde quarcuno pe strada.
    La canzon piruliruli pirulella
    ….. etc …. salute!!!
    Alle voltemi trovo a paragonare l’oggi con l’altroieri; sull’autobus o sul tram c’era il fattorino, non si saliva se in abbigliamento indecente, le vetture venivano pulite ad ogni capolinea, spesso qualcuno si alzava per far posto a chi ne aveva bisogno erano anche puntuaòi, ma non frequenti e sovente portavasno grappoli umani appesi sui predellini. Con il notevole aumento di corse, rispetto ad allora si dovrebbe viaggiare come un sogno ….. invece peggio del peggio.
    OPS! E’ il prograsso dei “Progressisti”.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 18 Luglio 2017 @ 13:52
  4. Scusate la dimenticanza: l’altroieri era il “deprecato ventennio”. Però, raramente, ma accadeva, ti sfilavano il portafoglio, data la ressa c’era il pomicione che ne approfittava. Insomma qualcosa è come allora.

    Comment by 'svardo AsR'29 — 18 Luglio 2017 @ 13:58

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>