Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

8 Ottobre 2017

Ciao Aldo Biscardi

Ciao Aldo Biscardi

***

Nun credo che ce sia chi anche un minuto,

tra l’amanti der carcio, nun da adesso,

che nun ha mai guardato er suo “processo

der lunedì” pe come l’ha voluto.

***

Fusse sortanto pe dà sfogo spesso

a torti e situazzioni che cià avuto,

a fischi de ‘gni arbitro cornuto,

pe dà raggioni a quello ch’è successo.

***

Così che su ‘gni azzione pallonara,

s’annava avanti fin’a sera tardi,

finenno spesso o sempre in gran caciara.

***

Ma intanto ha fatto scòla da traguardi,

a chi ha seguito l’orma sua e se tara

in trasmissioni copie de Biscardi.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. Nun credo che ce sia chi anche un minuto,
    tra l’amanti der carcio, nun da adesso,
    chi nun ha mai guardato er suo “processo
    der lunedì” pe come l’ha voluto. … (continua)

    Comment di Stefano — 8 Ottobre 2017 @ 17:36
  2. Bon Lunedì a tutti. Forze ha fatto ‘n tempo pe vede’ esaudito, ‘n quarche modo, er desiderio d’a “moviola ‘n campo”. Chi mannava ‘n caciara le trsmissioni, ereno i soliti difensori de tutte tre le strisciate. Aldo è stato, a ortranza, er nemico giurato de tutti l’erori arbitrali. R.I.P.

    Comment di Romamor AsR'29 — 9 Ottobre 2017 @ 08:39
  3. Sono d’accordo con Stefano ‘svardo, è proprio tutto vero! Ciao Aldo, sei stato un precursore: per vedere la tua trasmissione, andavo a dormire alle ore piccole. R.i.P.
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 9 Ottobre 2017 @ 09:49
  4. Ci lascia un uomo che a modo suo è stato un innovatore

    Comment di Silvio — 9 Ottobre 2017 @ 10:06

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>