Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

31 Ottobre 2017

Festa de che?

Festa de che?

***

E ciarisemo co ‘sta ricorenza,

ché a chiamalla festa m’arivorta,

sarò un ber bacchettone, nun me ‘mporta,

de Halloween però io faccio senza.

***

A festeggià poi che? La gente morta?

Fantasmi, streghe e tutta la parvenza

de scheletri e de teschi e rimanenza

de tombe scoperchiate e gufi a scorta.

***

Si nun c’è male a fà giocà un pupetto,

risponno che ce stanno tutto l’anno

feste pe fallo divertì a soggetto.

***

Se ne ponno creà si nun ce stanno,

nun è né p’er dorcetto o lo scherzetto,

ma pe chi se festeggia de rimanno.

***

Stefano Agostino

_________________________________

***

  1. E ciarisemo co ‘sta ricorenza,
    ché a chiamalla festa m’arivorta,
    sarò un ber bacchettone, nun me ‘mporta,
    de Halloween però io faccio senza. … (continua)

    Comment di Stefano — 31 Ottobre 2017 @ 05:54
  2. D’accordo ar cento pe’ cento, si nun se spappagalleggieno l’usanze artrui nun se sta bene. Semo propio ‘n popolo senza carattere e ce meritamo pure chi ce governa. Sta specie de festeggiamenti porta ‘na spesa collettiva de ortre duceno mijoni; ‘n’offesa pe gente che nun pò ariva a feni manco a seconna settima der mese: ‘no spreco inutile!

    Comment di 'svardo AsR'29 — 31 Ottobre 2017 @ 11:43
  3. Meglio tardi che mai, dico la mia: abbiamo (hanno) copiato questa specie di “festa” dagli americani, per festeggiare non si sa chi. E fanno le messe nere con uccisioni orrende di animali, specialmente gatti neri, poveri micini. E, oltretutto, i ragazzini scemi hanno continuamente suonato alla mia porta dicendo “scherzetto o soldino” ma non si diceva
    “dolcetto”? Hanno imparato bene.
    Mah! Buona serata. Io spero che sia buona davvero.

    Comment di letizia — 31 Ottobre 2017 @ 20:48

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>