Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

1 Ottobre 2018

Colori d’ottobbre

Colori d’ottobbre

***

Primo de ottobbre e l’aria ormai s’appresta

a rivestisse in griggio più autunnale,

ner borbottà de quarche temporale

che de ‘sti tempi spesso viè a tempesta.

***

‘Gni foja se traveste ar naturale

pittannose de giallo, come a festa,

armeno l’impressione che dà e questa,

prima de suicidasse in mezzo ar viale.

***

Qua e là, ma giusto come a spennellate,

chiazze verde-petrolio, un po’ marone,

che fanno mezzo inverno e mezza estate.

***

E ne la tavolozza de staggione

l’azzuro pe dipigne l’ottobbrate

cor rosso vendemmiato a l’occasione.

***

Stefano Agostino

___________________

***

 

  1. Primo de ottobbre e l’aria ormai s’appresta
    a rivestisse in griggio più autunnale,
    ner borbottà de quarche temporale
    che de ‘sti tempi spesso viè a tempesta. … (continua)

    Comment by Stefano — 1 Ottobre 2018 @ 05:41
  2. L’ho sempre trovato malinconico l’autunno…

    Comment by Silvio — 1 Ottobre 2018 @ 11:37
  3. I colori dell’autunno sono i più belli! peccato che resistano poco!
    Buona Giornata!

    Comment by letizia — 1 Ottobre 2018 @ 12:02
  4. Nun so se l’avete notato, ma er primo giorno d’ottobre ha fatto er miracolo de fa’ scorda’ ar poeta ch’oggi è lunedì; e ve pare poco? In sostituzione de le solite contumelie contro er lunedì, ce ha sfornato ‘n sonetto, ch’è tutta ‘na poesia sto mese, ner quale ce compio l’anni, festeggianno assieme ar patrono de sta nazzione: San Francesco! “Guarda che sole è spuntato Nanni’, … ……”

    Comment by 'svardo — 1 Ottobre 2018 @ 15:34

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>