Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

17 Gennaio 2020

Sant’Antonio Abate

Sant’Antonio Abate

***

Gennaio diciassette, oggi aricore

er giorno ch’è de Sant’Antonio Abate,

er Santo che da quanno ch’era frate

vivette da eremita tutte l’ore.

***

“Quer che ciavete voi … che lo doniate”

quest’era er suo principio, er suo motore,

ar punto che se chiuse p’er fervore

in de ‘na grotta a vive e a magnà a rate.

***

La tradizzione vole aricordallo

come ch’er protettore d’animali,

da ‘gni maiale a un cane, un gatto e un gallo.

***

Ché ancora oggi bestie e allevatori,

ner dì che in lui der Celo cià natali,

se fanno benedì anime e còri.

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Gennaio diciassette, oggi aricore
    er giorno ch’è de Sant’Antonio Abate,
    er Santo che da quanno ch’era frate
    vivette da eremita tutte l’ore. …

    Comment di Stefano — 17 Gennaio 2019 @ 05:56
  2. E’ straordinaria la quantità e la varietà di grandi uomini e donne del cristianesimo che nei secoli hanno lasciato testimonianze di vite virtuose. Santi, asceti, eremiti, filosofi, saggi, maestri dell’erudizione e umili illetterati al servizio di Dio, tutti a loro modo eroi silenziosi della storia.

    Comment di Silvio — 17 Gennaio 2019 @ 10:04
  3. Quando eravamo ragazzini mia nonna ci portava in chiesa per benedire gli animali che avevamo in casa! Mi piacerebbe farlo anche al giorno d’oggi, ma non mi sembra che si usi più.
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 17 Gennaio 2020 @ 14:00

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>