Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

10 Marzo 2020

Tutti a casa

Tutti a casa

***

Nun te succede gnente si stai a casa,

pòi occupà er tempo in mille modi,

pòi dedicatte a l’hobby, senza nodi,

l’elenco è lungo e dì quarcosa intasa.

***

Così senza bisogno che te ‘nchiodi,

sopr’ar divano a fà tabula rasa,

usa er cervello … nun ce vò la Nasa,

ma un po’ de fantasia … vedrai che godi.

***

Dopo avé corzo tanto appresso ar gnente,

è arivato er tempo de fermasse,

pe me, pe te, pe noi e pe l’artra gente.

***

Prima lo famo … e tocca anche contasse,

e prima passerà questo presente,

c’è poco da ciarlà e da ‘ncazzasse.

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Nun te succede gnente si stai a casa,
    pòi occupà er tempo in mille modi,
    pòi dedicatte a l’hobby, senza nodi,
    l’elenco è lungo e dì quarcosa intasa. …

    Comment by Stefano — 10 Marzo 2020 @ 05:31
  2. Io adoro stare a casa: oltre da avere sempre tante cose da fare, posso coccolare la mia micetta Chicca che ha 18 anni e vuole stare sempre con me! Stamattina, comunque, devo uscire per fare la spesa!
    Buona Giornata!

    Comment by letizia — 10 Marzo 2020 @ 11:21

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>