Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

14 Aprile 2020

Tra virus e fase due

Tra virus e fase due

***

La fase due, è chiaro già da adesso,

sarà più compricata de la prima:

decide chi potrà riaprì in cima,

e chi invece dovrà aspettà er permesso.

***

Nun se pò manco ancora fà ‘na stima,

de chi incomincerà, chi je va appresso,

chi resterà così, chiuso lo stesso,

ce sò ben più variabbili che ar clima.

***

Da soppesà e mette su in bilancia

salute pubbrica e l’economia,

vince la prima, ma l’artra rilancia.

***

Tra er bene de la vita e fà poracci,

combatte er virus e la carestia,

la scerta è tosta … limortaccistracci.

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. La fase due, è chiaro già da adesso,
    sarà più compricata de la prima:
    decide chi potrà riaprì in cima,
    e chi invece dovrà aspettà er permesso. …

    Comment by Stefano — 14 Aprile 2020 @ 05:31
  2. I cosiddetti scienziati si stanno dibattendo, non sanno più che pesci prendere, ognuno dice una cosa diversa e noi siamo reclusi in casa! e meno male che oggi piove!
    comunque, Buona giornata a tutti!

    Comment by letizia — 14 Aprile 2020 @ 12:41

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>