Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

6 Luglio 2020

A Ennio Morricone

A Ennio Morricone

***

Co te va via un artro monumento

de Roma messa in musica perfetta,

maestro nato già co la bacchetta,

pe dà armonia e un sòno pure ar vento.

***

Co l’arte de li sogni che t’aspetta

pe daje un sottofonno a ‘gni momento,

riempiennolo co tocchi de talento,

che a ‘gni firm je fanno da etichetta.

***

Spaghetti western, certo, ma nun solo,

tant’artri titoli ch’han fatto storia,

colonne musicali a cui dà er volo.

***

Co te va via un po’ de Cuppolone

un po’ de Colosseo e tra la Gloria

mó ciànno chi dirige … Morricone!

***

Stefano Agostino

________________________

***

  1. Co te va via un artro monumento
    de Roma messa in musica perfetta,
    maestro nato già co la bacchetta,
    pe dà armonia e un sòno pure ar vento. …

    Comment by Stefano — 6 Luglio 2020 @ 10:17
  2. Un grande dispiacere. E’ salito in Paradiso nella Gloria di Dio a comporre musica per gli Angeli! R.i.P Maestro!

    Grande tifoso della ASRoma.

    Comment by letizia — 6 Luglio 2020 @ 10:42
  3. Eh sì Stè, se ne va un immenso patrimonio di cultura e arte di Roma nostra, un maestro assoluto di musica e bellezza!

    Comment by Silvio — 6 Luglio 2020 @ 13:36
  4. Con umiltà, mi associo a questa nostra grande perdita, Grande Maestro, Grande Uomo, Grande Romano!

    La sua colonna sonora di “Cinema Paradiso” e’ per me la conferma che già allora e meritatamente, viveva già tra gli Angeli!

    Comment by romano cb — 6 Luglio 2020 @ 15:46

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>