Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

14 Ottobre 2020

DPCM der 12 ottobbre

DPCM der 12 ottobbre

***

Ereno da evità l’assembramenti,

li mezzi pieni, er centro affollato,

co “smart working” generalizzato,

e scòle superiori parimenti …

***

… didattica a distanza com’è stato,

potevi da seguì ‘st’intennimenti,

ché tutti assieme in giro artrimenti,

se forma un ber casino incontrollato.

***

Ma invece che vai a fà? Toje er carcetto,

feste private e chiudi li locali,

a ‘na cert’ora, tutti dentr’ar letto.

***

Ma certo … queste sì sò idee geniali,

ch’er virus già sta a ride come effetto …

ner mentre che affolla l’ospedali.

§§§

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Ereno da evità l’assembramenti,
    li mezzi pieni, er centro affollato,
    co “smart working” generalizzato,
    e scòle superiori parimenti …

    Comment by Stefano — 14 Ottobre 2020 @ 06:57
  2. La didattica in presenza la riterrei irrinunciabile. Meglio riempire i mezzi pubblici di studenti e favorire piuttosto il lavoro da casa.
    Il nemico invisibile non è più invincibile quando lo si rende visibile: in Cina, Corea e Giappone hanno sconfitto la pandemia con screening di massa e tracciamento a tappeto dei positivi. Ciò implica la realizzazione dei test ovunque, scuole incluse, e la rinuncia della popolazione alla privacy limitatamente all’evento pandemico.

    Comment by Silvio — 14 Ottobre 2020 @ 10:52
  3. Questo covid ci ama e non credo che ci abbandonerà tanto facilmente!
    Buona giornata.

    Comment by letizia — 14 Ottobre 2020 @ 13:16

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>