Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

23 Novembre 2020

Un granne spavento

Un granne spavento

***

Un fatto ch’è successo veramente,

l’artra matina, ammazza che spavento,

è stato quanno co un aggiornamento

de romainrima nun restava gnente.

***

Solo un messaggio ch’era un ber tormento,

“ce sta un erore critico presente

sur sito” co ‘sta frase solamente,

tutto sparito e ito via cor vento.

***

‘Sta cosa è annata avanti pe mezz’ora

potete immagginà che senzazzione

e la scacagna che ciò avuto allora.

***

C’è l’assistenza pronta a ‘gni occasione,

sa come fa … e l’aringrazzio ancora,

er sito torna e se ne va er magone.

***

Stefano Agostino

______________________________

***

  1. Un fatto ch’è successo veramente,
    l’artra matina, ammazza che spavento,
    è stato quanno co un aggiornamento
    de romainrima nun restava gnente. …

    Comment by Stefano — 24 Novembre 2020 @ 07:04
  2. Meno male ch’è tutto a posto! Infatti mi ero accorta che qualcosa non andava, ma tutto è bene quel che finisce bene!
    Buona Giornata!

    Comment by letizia — 24 Novembre 2020 @ 12:11
  3. Stefano don’t worry, solo…….un brutto sogno!
    Romainrima e’ qui con noi…….piu’ de prima!

    Comment by romano cb — 24 Novembre 2020 @ 15:49

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>