Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

1 Gennaio 2021

Bon 2021

Bon 2021

***

Nun chiedo gnente artro a ‘st’anno novo

tranne da èsse solo più “normale”,

nun cià da fasse bello, eccezzionale,

o aggettivi mejo che nun trovo …

***

Nun serve che sia unico, speciale,

perfetto come pò sa èsse un ovo,

o un artro esempio che nun aritrovo,

ma basta che se porti via ‘sto male.

***

Un anno in cui potremo tornà inzieme,

abbraccicasse e strignese le mano,

riunisse e ribbaciasse, senza freme.

+++

Che nun spaventi più un bimbo arcuno,

un anno, che a oggi pare strano,

che sia “normale” er dumilaventuno.

***

Stefano Agostino

___________________________

***

  1. Nun chiedo gnente artro a ‘st’anno novo
    tranne da èsse solo più “normale”,
    nun cià da fasse bello, eccezzionale,
    o aggettivi mejo che nun trovo …

    Comment by Stefano — 1 Gennaio 2021 @ 09:21
  2. E’ quello che anche io chiedo al Signore: che sia un anno “normale” per fare cose NORMALI, vedere gente e ridere con parenti e amici! Speriamo che sia così!
    Buon Anno a tutti e Buona Giornata.

    Comment by letizia — 1 Gennaio 2021 @ 13:13
  3. Speriamo che sia cosi!
    Auguri, Buon Anno!

    Comment by romano cb — 1 Gennaio 2021 @ 14:16

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>