Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

La Roma in rima,Poesie romaniste

25 Luglio 2009

La Roma è …

Stemma_ASROMA1

La Roma è quarche cosa de diverzo,
che ce l’hai dentro oppure datte pace,
sarebbe come spiegà l’univerzo,
a chi de guardà in su nun è capace.

***

La Roma è quarche cosa de grandioso,
che nun pòi contené co le parole,
è er sogno che arigala a chi è tifoso,
er gusto de fà suo un raggio de sole.

 

La Roma è dorce come quer penziero,
che te fa a casa ovunque stai ar monno,
che fa romano pure lo stragnero,
ner mentre esatto de un nanoseconno.

***

La Roma è quarche cosa de speciale,
‘no squarcio in mezzo ar bujo, come un lampo,
che t’entra in còre, ma nun te fa male,
basta sortanto che Lei scenne in campo.

***

La Roma è quarche cosa che te ‘nfiamma,
che nasce inzieme a te e in un momento,
t’ aridiventa fìa oppure mamma,
massima gioia o massimo tormento.

***

La Roma è er centro esatto de un sapore,
è lacrima che viè dar Paradiso,
te bagna er petto, ma te dà calore,
come l’amata che te fa un soriso.

***

La Roma è quarche cosa de profonno,
un tuffo d’emozzioni da primato,
pe vivelo e capillo fino in fonno,
lo pòi apprezzà, solo si ce sei nato.

***

La Roma accenne quer tappeto verde,
co li colori der sole d’agosto,
pe questo pure quanno che se perde,
nun se pò lassà mai, a quarziasi costo.

***

La Roma è tutta dentro a quela maja,
‘gni battito è pe Lei e ‘gni sospiro,
perciò pure si er troppo stroppia e sbaja,
la tiferò fintanto che respiro.

***

Stefano Agostino

****

  1. LA ROMA E’ LUCE, VITA, TORMENTO E GIOIA
    …E TUTTO ER RESTO E’…… SOLO NOIA.

    Comment di 'svardo — 26 Luglio 2009 @ 00:11
  2. Roma scolpita nel cuore, unico grande amore.

    Comment di letizia — 26 Luglio 2009 @ 18:20
  3. Grazie del tuo commento, Letizia. Benvenuta in questo sito.

    Comment di Stefano — 27 Luglio 2009 @ 07:41
  4. Ogni volta che rileggo questo capolavoro penso a quanto sono fortunato a CONOSCERLA e ad AMARLA. Penso a tutti quelli che non riescono a capire, non perchè stupidi ma perchè non conoscono e non provano. Ogni volta che mi sento un pò giù, carissimo Stefano, faccio in modo di rintracciare questo scritto, lo rileggo e mentre lo leggo la pelle si fa d’oca, i peli si rizzano e il cuore inizia a cavalcare….
    Grazie.
    Massimiliano “Bariggio”

    Comment di Massimiliano "Bariggio" — 27 Luglio 2009 @ 09:59
  5. Grazie a te, Bariggio, per queste parole, che mi hanno veramente commosso.

    Comment di Stefano — 27 Luglio 2009 @ 10:50
  6. La Roma è tutta dentro a quella majia,
    pe’ Lei ogni battito e ogni respiro,
    perciò pure si er troppo stroppia e sbajia,
    la tiferò fintanto che nun spiro!

    …E NON ABBIAMO PIU’ BISOGNO DI PAROLE!GRAZIE!

    Comment di Dania — 27 Luglio 2009 @ 17:43
  7. Bellissima…nn è facile descrivere quello che proviamo per la nostra Roma, tu ci riesci in un modo assolutamente incredibile, le tue parole trasudono la passione e l’amore per la MAGICA. Grande Stefano.
    Federica

    Comment di Federica_Perla — 28 Luglio 2009 @ 09:14
  8. Grazie mille, Dania e Federica. Un abbraccio ad entrambi.

    Comment di Stefano — 28 Luglio 2009 @ 10:16
  9. mio cugino è quarche cosa dè diverso..

    Comment di Aldair — 29 Luglio 2009 @ 18:02
  10. 🙂 Un amore così grande per la Maggica infiamma ancora di più questo già torrido pomeriggio estivo.

    Comment di Principessa — 2 Agosto 2009 @ 15:11
  11. leggendo questa poesia, si ha quasi l’impressione di non capire a pieno, cio che hai scritto, per quanto e’ bello e profondo, pero’ anche un bambino capirebbe che sta leggendo qualcosa di grande.complimenti stefano.

    Comment di sergio — 9 Novembre 2009 @ 21:09
  12. fintanto che respiro……..ecco tutto sintetizato,AMOR
    ROMA

    Comment di PEDRO — 29 Marzo 2012 @ 16:50
  13. BRAVO STEFANO …

    Comment di Elio Malloni — 29 Marzo 2012 @ 19:26
  14. Sempre bellissimo questo poema! è musica per il mio cuore!
    Buona Giornata.

    Comment di letizia — 7 Agosto 2018 @ 11:48
  15. Quando sono un po’ triste e giù di morale, vado a rileggere le Poesie e questa non la ricordavo! L’ho letta e mi è venuta la pelle d’oca, è meravigliosa, grazie Stefano!

    Comment di letizia — 17 Febbraio 2019 @ 10:40
  16. Grazie a Stefano che ce aiuta a tene’ vivo l’amore per Roma e per la Roma, e come diceva er Belli: Se moro e poi arinasco, prego Iddio d’arinasce a Roma mia!

    Comment di romanocanabahamese — 17 Febbraio 2019 @ 21:17
  17. La Roma è quarche cosa de diverzo,
    che ce l’hai dentro oppure datte pace,
    sarebbe come spiegà l’univerzo,
    a chi de guardà in su nun è capace.

    Comment di Stefano — 15 Maggio 2019 @ 11:39
  18. APPLAUSI a te Stefano e alla nostra Magica ROMA, in mano a degli scellerati maledetti!

    Comment di letizia — 15 Maggio 2019 @ 12:28

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>