Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

28 Aprile 2021

La vera dignità

La vera dignità

***

In de ’no stato de democrazzia,

sarebbe da trovà modo e magnera,

de nun fà èsse solo ’na chimera,

la parità de tutti su ’sta via.

***

Ar giorno d’oggi conta la cariera:

te meriti saluto e cortesia,

solo si sei de l’arta-borghesia,

er resto è solo avanzo de galera.

***

La dignità però nun se misura,

dar grado conquistato ner lavoro,

da l’èsse fico, noto o de curtura.

***

Degno de stima e massimo decoro,

nun è er ricco, er furbo o chi fattura,

ma chi cià dentr’ar petto un còre d’oro.

***

Stefano Agostino

_____________________

***

  1. In de ’no stato de democrazzia,
    sarebbe da trovà modo e magnera,
    de nun fà èsse solo ’na chimera,
    la parità de tutti su ’sta via. …

    Comment by Stefano — 28 Aprile 2021 @ 05:24
  2. L’ultima terzina sintetizza perfettamente un principio che dovrebbe assurgere a regola aurea!

    Comment by Silvio — 28 Aprile 2021 @ 09:53
  3. La dignità è insita in ogni uomo in quanto essere razionale e degno di essere considerato sempre come fine e mai come mezzo! Ha ragione Silvio: la seconda terzina corrisponde alla realtà!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 28 Aprile 2021 @ 10:28
  4. D’accordo anch’io, ma co’n particolare complimento a Stefano sia per la poesia che per il pensiero del giorno

    Comment by romano cb — 28 Aprile 2021 @ 14:17
  5. Grazie a tutti.

    Comment by Stefano — 29 Aprile 2021 @ 06:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>