Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

8 Luglio 2021

Er mejo amico

Er mejo amico

***

Er mejo amico è quello che t’aspetta,

che te sa sta vicino quanno occore,

che pure ’ncasinato, prenne e cόre,

pe dàtte tempo, orecchio, mano e retta.

***

Er mejo amico nun cià da discore,

j’abbasta un’occhiata in tutta fretta,

ha già capito tutto e se staffetta,

pe ditte ’na parola e dà calore.

***

Er mejo amico è er “semprepresente”,

quello che nun se chiama e nun se ’nvita,

ma si nun viè, je faccio sartà un dente.

***

Er mejo amico è chi, si stai in salita,

sa bene quann’è er tempo de fà gnente

e quanno quello de sarvà la vita.

**+

Stefano Agostino

____________________

***

  1. Er mejo amico è quello che t’aspetta,
    che te sa sta vicino quanno occore,
    che pure ’ncasinato, prenne e cόre,
    pe dàtte tempo, orecchio, mano e retta. …

    Comment by Stefano — 8 Luglio 2021 @ 06:09
  2. “Er mejo amico” è un angelo custode che ci resta accanto fino alla fine. Più dei nostri genitori che per legge naturale un giorno ci lasciano, più dei figli che, una volta cresciuti, vanno per la loro strada, più del partner che nel corso della vita può cambiare spesso

    Comment by Silvio — 8 Luglio 2021 @ 08:39
  3. Il detto “chi trova un amico trova un tesoro” è una verità assoluta! e beato chi un amico ce l’ha!
    Buona Giornata

    Comment by letizia — 8 Luglio 2021 @ 11:22

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>