Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Schegge di vita

7 Novembre 2021

La vita nun è un gobbo

La vita nun è un gobbo

***

’Sta vita nun è córe dietr’a un gobbo,

che dètta tempi e scrive parti e testi,

d’arispettà pure che nun voresti,

come che si è Natale fai l’addobbo.

***

Ce sò momenti e fiati e senzi e gesti,

mó sturete l’orecchio o qui te snobbo,

che stanne certo, amico, in tutto er globbo,

nun ce sta “rullo” che mai li contesti.

***

Sò l’attimi che più ce fanno vivi,

quelli che nun pòi mai sapé a priori,

nun ciànno orari de “Partenze e Arivi”.

***

Accanna, quinni, li suggeritori,

èssi te stesso e finarmente scrivi,

la vita tua ch’è tua, finché nun mòri.

***

Stefano Agostino

______________________

***

  1. ’Sta vita nun è córe dietr’a un gobbo,
    che dètta tempi e scrive parti e testi,
    d’arispettà pure che nun voresti,
    come che si è Natale fai l’addobbo. …

    Comment by Stefano — 8 Novembre 2021 @ 08:30
  2. La vita è un’improvvisazione permanente, senza spartito o copione da seguire, e soprattutto rigorosamente in diretta. E’ la qualità dei contenuti che decidiamo di interpretare ciò che ci identifica, ci valorizza e ci dà un significato piuttosto che un altro!

    Comment by Silvio — 8 Novembre 2021 @ 09:32
  3. Bella Poesia! E’ vero che la Vita non ha “un copione da seguire”, ma è tutta una improvvisazione! Però ultimamente quelli che “comandano” hanno scritto un copione orrendo che ci stanno facendo recitare obtorto collo!
    Buona Giornata.

    Comment by letizia — 8 Novembre 2021 @ 13:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>