Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

1 Gennaio 2022

L’anno novo

L’anno novo

***

Ecchelo qui, ariva er piccoletto

er novo anno appena cominciato,

un pupo che nun è manco svezzato,

gennaio e lui a poppà er latte a letto.

***

Ma crescerà ben presto da ch’è nato,

e a febbraio già sarà pupetto,

a marzo e aprile bimbo e regazzetto

a maggio e giugno un regazzo alato.

***

Pe lujo e agosto diverà maturo,

un omo che a settembre è tutto fatto,

a ottobbre e quarche acciacco de sicuro.

***

Novembre e poi dicembre e de un tratto,

sara vecchietto e aspetterà er futuro,

pe daje er testimone da contratto.

***

Stefano Agostino

__________________________

***

  1. Ecchelo qui, ariva er piccoletto,
    er novo anno appena cominciato,
    un pupo che nun è manco svezzato,
    gennaio e lui a poppà er latte a letto.

    Comment by Stefano — 31 Dicembre 2021 @ 16:20
  2. BELLISSIMA Stefano!
    Buona Giornata a tutti!

    Comment by letizia — 1 Gennaio 2022 @ 14:24
  3. Auguri anche a te e famiglia Stefano, Auguri a Letizia e Silvio, Auguri a tutti!

    Comment by romano cb — 1 Gennaio 2022 @ 15:50
  4. Grazie Letizia e Romano, auguri di cuore di buon anno anche a voi.

    Comment by Stefano — 2 Gennaio 2022 @ 03:23

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>