Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Nuova edizione,Romanamente

27 Luglio 2022

La panzetta

La panzetta

***

“Omo de panza, omo de sostanza”:

così recita er detto popolare,

un modo, pure troppo elementare,

pe cardeggià la trippa che t’appanza.

***

L’accenno de panzetta è regolare,

va a braccetto co l’età che avanza,

ma artro è dà un’idea de gravidanza,

che barza a l’occhi, speciarmente ar mare.

***

Nun so’ un malato de la “tartaruga”,

ma manco un “fan” der “lardominale”

che spanza in qua e de là sur bagnasciuga.

***

Abbasta un po’ de sport, che nun fa male,

senza fà diete a ciancicà lattuga,

pe sgonfià er ventre pure marzupiale.

***

Stefano Agostino

_________________________

***

  1. “Omo de panza, omo de sostanza”:
    così recita er detto popolare,
    un modo, pure troppo elementare,
    pe cardeggià la trippa che t’appanza. …

    Comment by Stefano — 27 Luglio 2022 @ 05:05
  2. Per andare al mare d’estate è bene fare ginnastica d’inverno e non mangiare in modo esagerato! Si capisco che non è facile, ma è davvero brutto presentarsi in costume come salsicce!
    Buona serata.

    Comment by leetizia — 27 Luglio 2022 @ 19:54

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>