Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

21 Gennaio 2011

La vera fine che ha fatto Tranquillo

la vera fine che ha fatto Tranquillo

La vera fine che ha fatto Tranquillo

****

A Roma pe dì: “Ammazza che finaccia!”,

se chiama in causa quella de Tranquillo,

ma fu er suo amico Anzioso, manco a dillo

a avè la peggio in tutta sta storiaccia.

*

A la ricerca, diventata assillo,

de la Felicità, annorno a caccia

ne l’Isola in cui invece er vortafaccia,

fu quelo de trovà un artro vessillo.

**** *

Quello che fu der re Sevizziatore,

der rito de irretì er catturato,

e appennelo ar palo dar posteriore.

* ***

Tranquillo, fintose morto ammazzato,

bevve er veleno e evitò er dolore,

Anzioso no e fu così impalato. 

***

Stefano Agostino

_____________________________

  1. Io sono un tipo ansioso (anzi anZioso)…. mi devo preoccupare ulteriormente?? Baci.

    Comment by Principessa — 21 Gennaio 2011 @ 09:22
  2. E’ questa la storia a base del motivo per cui a Roma quando ci dicono “tranquillo, è tutto a posto”, ci cominciamo a preoccupare, facciamo gli scongiuri e diciamo “…’tacci tua, ahò guarda che Tranquillo ha fatto ‘na finaccia!!!”.

    Comment by Silvio — 21 Gennaio 2011 @ 10:16
  3. Ciao Ste’, sei securo? Me pare che puro “Tranquillo” s’accorse a l’improvviso che l’aveveno ‘nc ….’mpalato.
    Letto “Il Ponte sulla Drina”? Perfetta descrizione der tipo de tortura.

    Comment by 'svardo — 21 Gennaio 2011 @ 11:03
  4. L’avvocato ner mentre sfoja er dossiere de la causa: “tranquillo, quì me lo ‘nc…faccio”; …:” mmmm quì te se ‘nc…fà”. Cmq tranquillo.

    Comment by 'svardo — 21 Gennaio 2011 @ 11:11
  5. ‘Svardo, ecco la mia fonte http://www.rael-is-real.org/soda/?p=115

    Comment by Stefano — 21 Gennaio 2011 @ 12:31
  6. A me da’ un nervoso quando mi ripetono ossessivamente “NON SI PREOCCUPI”…nel mentre VA TUTTO STORTO!

    Comment by Principessa — 21 Gennaio 2011 @ 12:44
  7. Grazie Ste’, simpatica storielle. Però arimango sempre de l’idea che: Tranquilli o ansiosi, avemo sempre da sta attenti a nun scoprisse. Annanno pe prati, te se mai accorto co’ che rapidità crescheno li funghi?

    Comment by 'svardo — 21 Gennaio 2011 @ 17:28
  8. Se non sbaglio la leggenda narra anche che da Anzioso sono poi discesi gli abitanti delle campagne fuori Roma, o sbaglio? Certo questo spiegherebbe molte cose…

    Comment by Prometex — 21 Gennaio 2011 @ 20:27
  9. Purtroppo sta storiella m’aricorda la barzelletta del mango, oggi tristemente famosa… del bunga-bunga… Grande Stefano, in ogni caso, ROMA ammaestra sempre… o così o pomì se sei sfigato lo pii sempre lì!

    Comment by Luis — 21 Gennaio 2011 @ 21:56
  10. … fuori dal tema… forse… come vanno le vendite de ‘Il Romanista’? … io, da quando ci hanno cacciato, non lo compro più… E voi? Possono stare Tranquilli o stanno a diventà Ansiosi? SEMPREFORZAROMA, contro il mondo contro tutti!

    Comment by Luis — 21 Gennaio 2011 @ 22:31
  11. … ZZZZZzzzz… Dice che dal 1^ maggio ci sarà il pedaggio sul GRA… che dite, ce saranno i bagarini? O i low cost? O i GRAtta e vinci? ‘Nsomma è na panzana? C’è da sta Tranquilli o cominciamo a diventà Ansiosi? Mmmmm, a me me sa che se la piamo GRAAAndemnte nel…lo svincolo… zzzzZZZZZZ…

    Comment by Luis — 21 Gennaio 2011 @ 22:39
  12. Parlanno de “Tranquilli” o “Anziosi”; nun avenno risposta ar quesito: “Chi è Laura da Cura de Vetralla?”, me so’ aricordato er detto:” ….che vai a fa’ a Vetralla? A pijalla?…” Logicamente er posto ando’ se pija a Vetralla è quello de “Anzioso”. Ciao Laura!!!!!!

    Comment by 'svardo — 22 Gennaio 2011 @ 10:43
  13. Anvedi!
    Avevo scritto ‘sta storia qualche anno fa sul mio vecchio blog (http://loscafo.wordpress.com/2006/06/23/la-vera-storia-di-tranquillo/) e me la ritrovo in rima romanesca! Grande!!!

    Comment by Paolo — 5 Marzo 2014 @ 15:40
  14. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1986/11/22/cossiga-grazia-dopo-24-anni-omicida.html questa e la vera storia di tranquillo allevi morto nel agoesto del 62 abito mio nonno lavoro per lui quindi confermo inn primis la storia

    Comment by emanuel — 14 Maggio 2014 @ 13:45

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>