Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

11 Febbraio 2011

Alessia e Livia

alessia e livia

Alessia e Livia

***

Signo’, penzace Tu, dacce ‘na dritta,

pe facce aritrovà le gemelline,

Alessia e Livia, le du sorelline

scomparze ne la nebbia fitta fitta.

***

Falle rientrà a casetta, piccinine,

l’omo sortanto sinnò quanno affitta

foss’anche, ar più, co li cani da slitta,

ma fa’ tornà felici ste bambine.

***

   Ridajele a l’amore de la mamma,

che nun riesco a penzà a la sofferenza,

  che sta a provà ner vive co sto dramma.

***

Cancellaje er ricordo de st’assenza,

si sei d’accordo Tu co sto programma

ascorta sta richiesta, abbi pazzienza.

***

Stefano Agostino

____________________________

 

  1. Bella preghiera, ‘nvocazzione e ‘mplorazzione. Purtroppo nun pònno più aritorna a l’affetto amoroso de la mamma, perché quer boja, che nun è stato degno d’esse’ padre, l’ha avvelenate. Che le gemelline possano, da l’Aldilà, aiuta la madre a sopporta’ tanto dolore. Speranno che armeno da l’artro Aldilà, ce sia ‘a certezza de la pena; quella sottospecie d’omo, che pe loro disgrazia l’ha ‘ngenerate, abbia da soffri’, pe l’Eternità, li tormenti più atroci.
    Speramo che armeno er mare arestituisca i corpicini a l’abbraccio, urtimo, de la mamma.

    Comment by 'svardo — 11 Febbraio 2011 @ 09:56
  2. NO,NO,NO!!! NUN SE PONNO FA ‘STE NEFANDEZZE!!!

    Comment by 'svardo — 11 Febbraio 2011 @ 09:58
  3. QUARSIASI MADRE SOFFRE A LA PERDITA DE ‘N FIJIO, MA PERDENE DUE A ‘STO MODO, E’ ASSOLUTAMNETE ATROCE.

    Comment by 'svardo — 11 Febbraio 2011 @ 10:01
  4. DU RAGGI DE SOLE SPENTI PE L’INSENSATA, EGOISTICA VENDETTA DE ‘N’OMO “MALEDETTO”.

    Comment by 'svardo — 11 Febbraio 2011 @ 10:03
  5. Da mamma penso che sia impossibile immaginare dolore più grande…la follia umana nn ha limiti…sono due angeli e spero solo che sia vero che nn hanno sofferto.

    Comment by Federica_Perla — 11 Febbraio 2011 @ 11:53
  6. Finchè non si trovano è lecito sperare e pregare

    Comment by Stefano — 11 Febbraio 2011 @ 12:43
  7. Ho le lacrime agli occhi.

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 11 Febbraio 2011 @ 13:15
  8. piccoline, dolci amori, ma come si fa ad essere tanto infami!? povera madre che sofferenza

    Comment by letizia — 11 Febbraio 2011 @ 18:22
  9. caro SIGNORE abbia pietà ,pazienza e facci il miracolo de trovarle vive a queti due ANGELI.
    come è possibile tutto ciò,mahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    UN GRAZIE A ALESSIA E LIVIA CHE CI HANNO REGALATO UN BELLISSIMO SORISSO ANCHE SE INCONSAPEVOLE…………………

    Comment by PEDRO — 11 Febbraio 2011 @ 18:54
  10. All’orrore non c’è mai fine… Io non so la follia dove possa arrivare ma non è la prima volta che si usano i figli come oggetto nelle liti tra genitori… Prego Iddio che almeno questa volta ci scampi da esiti drammatici… Un miracolo, daje, un miracolo…

    Comment by Luis — 11 Febbraio 2011 @ 19:19

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>