Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Canzoni e Personaggi

1 Agosto 2009

Gira si la vòi gira’

Tags: , , ,

  1. Hai corpito ancora er centro. Però m’hai da permette ‘n’appunto: ner senti ‘ste canzoni romane nun pozzo fa’ a meno ce metteme a canta’ e, dato che de ‘sti tempi tengo la finestra operta, li passanti se fermeno a senti’. S’arimedio ‘na scrittura te passo la percentuale quale provocatore. Orte che “Gira si la vòi gira'” ce potevi aggiugne “Gira, gira e fai la rota…..” lo spazio c’è. Cmq sei sempre un grande.

    Comment by 'svardo — 2 Agosto 2009 @ 18:36
  2. Grazie mille di tutto cuore. Sarebbe carino sentirti cantare canzoni romane.

    Comment by Stefano — 2 Agosto 2009 @ 19:58

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>