Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Schegge di vita

20 Settembre 2011

Off-line

offline

Off-line

***

A vorte basta un attimo, un momento,

un impurzo che me viè da ‘gni sorgente,

pure che sto in mezzo a un sacco de gente

stacco la presa ar monno e lì m’assento.

***

E me scollego e nun me ‘mporta gnente

de quer che gira attorno che nun sento,

come schiacciassi “start” e er tasto “spento”

 der mio pc cui torgo la corente.

***

E in quel’istante che me tuffo dentro

in quer che Freud lo chiamerebbe “Io”,

un sito senza bordi e senza er centro…

***

… che navigo, ma nun riesco a fà mio,

nimmanco si me ‘mpegno e me concentro,

così resetto tutto e me riavvio…

***

Stefano Agostino

_________________________

  1. Isolarsi ogni tanto in un mondo frenetico dai mille impulsi esterni è un meccanismo di autodifesa, un istinto di sopravvivenza, e ognuno di noi lo vive a modo proprio. C’è chi lo fa con la musica, chi con la lettura, chi con lo yoga, chi con i videogiochi. Io per esempio esco dal frullatore con lo sport, o anche viaggiando quando posso…

    Comment by Silvio — 20 Settembre 2011 @ 10:25
  2. Buongiorno a tutti. Offline, eh gia’, insomma staccare la spina. Di tanto in tanto bisogna farlo per non vedere quello che c’è fuori, per non sentire quello che ti dicono. Guardarsi dentro e ascoltare il cuore. Non è facile, ma serve realmente con chi vuoi avere a che fare e con chi no, a ridimenzionare e a sdrammatizzare….IL CUORE RALLENTA E LA TESTA CAMMINA….

    Comment by roberto genesis — 20 Settembre 2011 @ 10:29
  3. Buongiorno a tutti…anche io spesso ho bisogno di staccare la spina…staccarmi dal mondo intero per riprendermi stare con me stessa…bellissimo come sempre Stefano

    Comment by Federica_Perla — 20 Settembre 2011 @ 14:09
  4. Buenas dias a todos…
    Ehhh, pur’io ciò bisogno de staccà talvolta, soprattutto quando me stufo, me scoccio, m’annoio…
    Io però lo chiamo UFF-line 😀

    Comment by Luis — 20 Settembre 2011 @ 15:00
  5. Aò, a proposito, er mister della formellese ha detto che s’è stufato della polleria… Ma non ve sembra che sia già successo altre volte?… aiutateme… Ma che è una Reja-vù?

    Comment by Luis — 20 Settembre 2011 @ 15:03
  6. Come sempre, Luis sei un mito!

    Comment by Stefano — 20 Settembre 2011 @ 15:30
  7. Il quadro è buono…ma la cornice è marcia. Qualcuno di voi è riuscito per caso a sintonizzarsi e a sentire qualche commento su delle radio-burine? La frase del tecnico(sic) della formellese è “gravissima”. Bah, problemi loro, noi ne abbiamo di altro genere…..ma dopo sabato…..potrei pensare che sono in via di risoluzione. SempreForzaRoma

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 20 Settembre 2011 @ 15:52
  8. Buonasera a tutti! Io la spina cerco di staccarla spesso, tranne che con la Roma. Sempre FORZA ROMA. Stefano, per te non ho più parole: sei più facondo di Cicerone!!!!!!!!

    Comment by letizia — 20 Settembre 2011 @ 16:57
  9. Io credo proprio che staccherò la spina QUANDO SARO’ MORTA!

    Comment by Principessa — 20 Settembre 2011 @ 17:38

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>