Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

4 Ottobre 2011

Amanda e Raffaele

amanda e raffaele

Amanda e Raffaele

***

Così a la fine l’hanno libberati,

quest’è er verdetto secco de l’appello,

che nun sò stati loro a fà er macello

quanno ch’ereno ancora fidanzati.

***

Nun hanno preso in mano quer cortello,

controvertenno qui li risurtati

der primo grado che l’ha condannati,

mo escheno puliti dar burello.

***

Sò stati assorti co formula piena,

dopo quattr’anni lunghi de galera,

escheno de priggione e da la scena.

***

Tra flash e scoop de stampa anche stragnera,

c’è stato uno che cià avuto pena

de la regazza uccisa quela sera?

***

Stefano Agostino

_____________________________

  1. Venerdì 14 ottobre – ore 20.30 – ristorante “La Casetta Rossa” a Garbatella – CENA DEL BLOG – Hanno aderito per ora: Ciumachella, Perla, Principessa, Grandecorno, Silvio, Sindaco, io. – Si attendono nuove adesioni. Pregherei Daniele di ripostare l’indirizzo esatto del locale. Grazie.

    Comment by Stefano — 4 Ottobre 2011 @ 08:23
  2. Via Magnaghi 14
    http://Www.casettarossa.org

    Comment by Sololupo — 4 Ottobre 2011 @ 09:13
  3. Il sonetto è fantastico

    Comment by Sololupo — 4 Ottobre 2011 @ 09:13
  4. scusate, sarò prevenuto, ma osservo che ogni volta che in Italia c’è un processo a carico di un cittadino USA, o viene assolto, o diventa irreperibile e non viene processato.
    Ricordo i piloti USA che per gioco tranciarono il cavo della cabinovia in Trentino (una dozzina di morti-assassinati), cittadini arabi sequestrati dall’ FBI a Milano e portati in USA senza chiedere il permesso a nessuno, l’aereo di linea Alitalia colpito da un missile a Ustica.
    Siamo la provincia dell’Impero, non quello Romano ahimè, ma dei nuovi padroni del pianeta

    Comment by Pablo BigHorn — 4 Ottobre 2011 @ 09:42
  5. Il sonetto è stupendo e dice una verità assoluta nell’ultima terzina. Io, mai come stavolta, mi sento di essere garantista. Seppure c’è il più piccolo dubbio….non è possibile condannare.

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 4 Ottobre 2011 @ 09:43
  6. Sono stradaccordo con Paolo, il nostro è un vassallaggio USA vergognoso! Giustizia è fatta, è giusto ciò che deve essere, coincida o no con la realtà dei fatti.

    Comment by Silvio — 4 Ottobre 2011 @ 10:22
  7. Buongiorno a tutti. Concordo con Paolo e Silvio ! Devo solo fare una rettifica sull’aereo colpito a Ustica, era Itavia e non Alitalia. Per la cena ci sono anche io.

    Comment by roberto genesis — 4 Ottobre 2011 @ 11:09
  8. Buongiorno … il mio pensiero va oltre al servilismo americano che da sempre rinnego, ma come sia possibile stracciare tutte le prove raccolte che condannavano e inchiodavano i due fidanzatini, e le iniziali bugie di amanda che accusa un’altra persona???? è vero come dice Stefano, nessuna pietà per la vittima…mi vergogno.

    Comment by Federica_Perla — 4 Ottobre 2011 @ 12:21
  9. Confermo x la cena… poi penserò a prenotare il taxi per l’andata 😛 il colore della mia nuova C1 “non è in linea” con il locale (è ARGENTO METALLIZZATO, non ROSSO) ah ah ah

    Comment by Principessa — 4 Ottobre 2011 @ 12:59
  10. Penso che, al di là del servilismo pro-usa, non debbano essere condannate persone se no si hanno in mano prove più che certe della loro colpevolezza. La cosa fastidiosa è che l’opinione pubblica statunitense ha fatto cerchio intorno alla loro connazionale ma taccia ogni qualvolta si manda sulla sedia elettrica un essere umano condannato da prove a dir poco “fumose”. Per me la cena è più NO che SI, male che vada non mancherò alla successiva.

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 4 Ottobre 2011 @ 14:59
  11. Buongiorno muchachos & muchachas!
    Iersera ho rivisto Apocalipse Now…
    Il col. Kurtz (M. Brando)in una delle ultime frasi prima d’essere ammazzato riguardo all’ipocrisia americana diceva pressapoco… Quelli che buttano il napalm sulla popolazione civile e poi sanzionano un pilota se scrive c… sulla carlinga…
    Comunque l’ipocrisia non è appannaggio solo dell’americani…
    P.S. per la cena ancora non so: il 14 mia figlia compie 20anni… ma non so se me invita alla festa 😀

    Comment by Luis — 4 Ottobre 2011 @ 15:29
  12. Sono d’accordo con tutti, ma allora quella povera ragazza chi l’ha uccisa? E’ possibile che Amanda e Raffaele non sanno nulla?

    Comment by letizia — 4 Ottobre 2011 @ 19:09

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>