Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

Giochi di parole,I sonetti romani

6 Ottobre 2011

Atto, etto, itto, otto, utto

atto, etto, itto, otto, utto

Atto, etto, itto, otto, utto

***

Sonetto mezzo scemo o forze tutto,

der resto viè da me che sò un ber matto,

dove infilacce senza usà gran tatto,

sia ATTO, ch’ETTO, ITTO, OTTO e UTTO.

***

Nun so nimmanco io perché l’ho fatto,

né poi si er risurtato è bello o brutto,

è un modo pe giocà, senza costrutto,

co le parole, come er micio e er ratto.

***

Così, lettore, hai da pagà sto scotto,

che in fonno è sempre mejo de un affitto,

si prenni alloggio sotto a sto ber tetto.

******

‘Na casa senza mobbili e salotto,

né pavimenti o muri, né soffitto,

ma che s’aregge tutta sur sonetto.

***

Stefano Agostino

________________________

  1. APPLAUSI …

    Comment di Elio Malloni — 6 Ottobre 2011 @ 09:23
  2. E qui scatta la OLA /
    ar sonetto scemo mezzo /
    ch’è un gran bell’intermezzo /
    pe chi lavora o pe chi sta a scola.

    Nel mio piccolo un tributo alla tua immensa fantasia…..
    Ciao

    Comment di Massimiliano "Bariggio" — 6 Ottobre 2011 @ 09:29
  3. Stefano sei sempre un Grande Poeta… forse stai già in crisi d’astinenza da ROMA 😀

    Comment di Federica_Perla — 6 Ottobre 2011 @ 09:35
  4. Ahò c’ha ragione Perlina, quando non c’è la Roma Stefano si va sfantasiando un po’ troppo, so’ sintomi strani, impazienza, formicolìo, intolleranza, e questo è il risultato ahahahahah!!!

    Comment di Silvio — 6 Ottobre 2011 @ 09:47
  5. Grandioso!!!
    tUTTO a pATTO che per vITTO ci sia sempre un sonETTO col mOTTO!

    Comment di Pablo BigHorn — 6 Ottobre 2011 @ 09:59
  6. Ricordo l’appuntamento di venerdì 14 ottobre, ore 20.30 alla Casetta Rossa. Hanno aderito: Ciumachella, Perla, Principessa, Genesis, Grandecorno, Silvio, Sindaco, io. Attendo nuove adesioni: ‘svardo RomamoR dove sei?

    Comment di Stefano — 6 Ottobre 2011 @ 12:00
  7. Genesis e Signora Genesis

    Comment di Stefano — 6 Ottobre 2011 @ 13:53
  8. Bravissimo Stefano, sonetto stranissimo e pieno di fantasia… per giocare con le parole!!!!!! SFR

    Comment di letizia — 6 Ottobre 2011 @ 16:56
  9. scusate l’off topic, mi ispiro al pensiero del giorno dedicato a Steve Jobs, un matto forse, geniale di sicuro.
    Una di quelle rare persone che cambiano il mondo con il proprio lavoro. La vita oggi sarebbe molto molto diversa senza le sue intuizioni, l’Apple II, senza Steve non ci sarebbe nemmeno questo blog, non ci sarebbero blogs.
    Ora, il mio pensiero va da una parte ad un genio della comunicazione che se ne va ma che verrà ricordato per sempre, e ad un governo i cui componenti saranno dimenticarti in un tempo brevissimo, non avendo lasciato tracce positive. Negative si, però: la legge bavaglio, vergognoso tentativo di mettere a tacere il giornalista investigativo, e quindi ritardare la presa di coscienza degli scandali e schifezze varie. Da una parte un uomo che ha creato la comunicazione, dall’altra dei cialtroni che mettono il bavaglio alla comunicazione.
    Vi invito a fare qualcosa, una possibilità è su http://www.avaaz.org/it/no_bavaglio_2/?copy

    Comment di Pablo bighorn — 6 Ottobre 2011 @ 18:50
  10. Fatto Paolo, ma non è vero che ci dimenticheremo presto questi personaggi….tutt’altro….sarà difficile dimenticarli soprattutto per i danni che stanno facendo e che ci porteremo dietro per decenni…..

    Comment di Massimiliano "Bariggio" — 6 Ottobre 2011 @ 23:51
  11. già fatto anche io e le mie colleghe 😀

    Comment di Federica_Perla — 7 Ottobre 2011 @ 15:49

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>