Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Romanamente

20 Dicembre 2011

Metafora natalizzia

metafora natalizzia

Metafora natalizzia

***

Sta vita è un po’ un arbero de Natale:

s’accenne e smorza, come a intermittenza,

sbrilluccica qua e là, co nastri o senza,

cià quarche picco come fa er puntale.

***

Man mano che va in su strigne l’essenza

e a vorte, pure ch’è addobbato male,

dar basso e ar centro fino a che nun sale

e rigojoso e ricco e fa presenza.

***

Ma la metafora d’analoggia

raggiunge er top, come fa er monte a valle,

co sta parabbola d’antologgia…

***

… che siano verdi o blu o rosse o gialle,

in de sta vita c’è chi cià maestria

de passà er tempo a fracassà le palle.

***

Stefano Agostino

_________________________

  1. … sei insuperabbile … la maestria è la tua, ner senzo contrario de la chiusa …

    Comment di Elio Malloni — 20 Dicembre 2011 @ 08:51
  2. Buongiorno a tutti. Bellissimo sonetto Stefano. Specialmente l’ultima terzina è perfetta, e mi fa venire in mente un’aforisma di qualcuno che non ricordo :
    AMO IL GENERE UMAMO, E’ LA GENTE CHE NON SOPPORTO !

    Comment di roberto genesis — 20 Dicembre 2011 @ 09:39
  3. E’ bellissimo e vero!

    Comment di letizia — 20 Dicembre 2011 @ 09:57
  4. Io le palle le ho messe DI PLASTICA anzichè di VETRO!!! Lascio la frase alla libera interpretazione!!

    Comment di principessa — 20 Dicembre 2011 @ 13:51
  5. Bellissimo Stefano! Ma dimmi, se le palle son quelle che si fracassano, quello che “sale e rigojoso e ricco e fa presenza” che e’? Oddio ho bisogno di una vacanza!

    Comment di Prometex — 20 Dicembre 2011 @ 15:57
  6. PS Bello anche il pensiero del giorno, ma forse ti e’ scappato un “periodo”.

    Comment di Prometex — 20 Dicembre 2011 @ 15:58
  7. Princi, vuoi forse dire che sopporti e ti pieghi ma non ti spezzi?

    Comment di Prometex — 20 Dicembre 2011 @ 15:59
  8. Ragazzi grazie a tutti per i complimenti. Sempre troppo carini con me. Prometex, a te grazie anche per avermi fatto notare la disattenzione. Quanto all’altro messaggio, diciamo dato l’argomento che tocchi è meglio … sorvolare.

    Comment di Stefano — 20 Dicembre 2011 @ 17:46
  9. Capolavoro assoluto…

    Comment di Sololupo — 20 Dicembre 2011 @ 17:53
  10. 😀

    Comment di principessa — 21 Dicembre 2011 @ 09:13

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>