Roma in rima - Sonetti e poesie in romanesco di Stefano Agostino

I sonetti romani,Tempi d'oggi

23 Marzo 2012

Repubblica (af)fonnata sur lavoro

reppubblica affondata sur lavoro

Repubblica (af)fonnata sur lavoro

***

Da noi ce sò probblemi de lavoro?

Ma quanno mai! C’è disoccupazzione?

Ma stai a scherzà? E’ disinformazzione,

che viè da stampa e media tutti in coro.

***

E già che parli sempre de penzione,

anche si vivi che nun ciài un decoro,

vor dì, pur sempre (o no?), che grazzie a loro,

prima ciavevi già un’occupazzione. 

***

Perciò nun protestà e nun fà casino,

si pijano mo l’articolo 18

e l’useno p’accennese er camino.

***

E prima che te fanno fà un ber botto,

cacciannote via, come un moscerino,

mo torna a lavorà, mettite sotto !!!

***

Stefano Agostino

____________________________

***

  1. bello il tema affrontato … che, come al solito, riesci a rendere bene …

    Comment by Elio Malloni — 23 Marzo 2012 @ 09:08
  2. Io stamattina me ne andrei al mare e farei “sega” in ufficio…

    Comment by Principessa — 23 Marzo 2012 @ 09:09
  3. Il problema che affronti riguarda tutti noi ma soprattutto i nostri figli: che razza di Paese lasceremo per loro?

    Nel frattempo (almeno oggi) gioisco, godo e mi inorgoglisco per la nostra giovane trionfante AsRoma, che ha alzato ieri sera l’ennesimo trofeo! Il futuro è nostro! Onore ai nostri gloriosi colori!

    Comment by Silvio — 23 Marzo 2012 @ 09:32
  4. Il problema è grande, importante e pericoloso…nn solo per i giovani ma anche per noi. Chi come me lavora nel privato, sarà ancora più debole, ancora più sfruttato con il ricatto del licenziamenteo economico…e se io perdo il lavoro….

    Comment by federica_perla — 23 Marzo 2012 @ 09:47
  5. Parole vere!!! Che t’ho da di? Me fai senti’ guasi ‘n ladro. Sto ‘n penzione da ‘na vita. Penzione de vecchiaia e no d’anzianità, guadambiata co’ 40 anni de versamenti. Veramente, come se dice, ho fatto er mazzo. Sarebbe d’ariccontalla tutta.
    …………………
    Si è ‘na bella “Primavera Giallorossa”. Che goduria iersera a vede’ che li gioveni “gobbi” nun ce voleveno sta’ a piasse solo ‘a medajetta, forze se credeveno de veni’ a la “vigna de zio”

    Comment by 'svardo — 23 Marzo 2012 @ 10:00
  6. Argomento molto scottante: me sa’ tanto che so’ proprio tempi duri per tanti! Noi almeno, ci consoliamo con la nostra amata ROMA. SEMPRE FORZA ROMA

    Comment by letizia — 23 Marzo 2012 @ 12:02
  7. Ok, c’è la Roma che c’ariconsola e ce fa disperà ar tempo stesso, ciòvè ce distrae da li cattivi penzieri, però me sa tanto de ‘na riconsolata co’ l’ajetto.
    Me pare d’aritorna’ a quanno ero regazziono e mi padre, non iscritto ar partito de l’epoca, stava guasi sempre “a spasso”, ossia senza lavoro.
    Che sieno li famosi “corsi e ricorsi storici”?
    Però mo la tessera nun c’entra.

    Comment by 'svardo — 23 Marzo 2012 @ 14:42
  8. O SI?

    Comment by 'svardo — 23 Marzo 2012 @ 14:43
  9. A Sva’ me sa’ che la “tessera” c’entra….

    Comment by letizia — 23 Marzo 2012 @ 20:53
  10. Silvio, ha ragione Perla, il problema non è solo per i nostri ragazzi….adesso il problema è di tutti….. so così incazzato…

    Comment by Massimiliano "Bariggio" — 23 Marzo 2012 @ 21:35
  11. Regà, la vedo brutta… ma brutta brutta brutta…
    La Fornero, intendo…

    Comment by Luis — 23 Marzo 2012 @ 22:58
  12. Letizia parlavo de quella dei partiti. Si, me sa c’entra ancora.

    Comment by 'svardo — 24 Marzo 2012 @ 00:17

Leave a comment

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

You can use these XHTML tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>